Il Panathinaikos non inciampa all’OAKA: un super Loyd non basta a Valencia

Coppe Europee Eurolega Home

PANATHINAIKOS OPAP ATHENS – VALENCIA BASKET 91-80
(26-18/19-18/23-29/23-16)

Il Panathinaikos vince ancora in casa nella sudata sfida con la Valencia di un Jordan Loyd fenomenale. Dall’altro lato un Calathes commovente trascina con una tripla doppia sfiorata la compagine locale. La quarta vittoria proietta i greci nelle zone alte della classifica, mentre per gli ospiti rimangono ancora fanalino di coda.

Nonostante 5 minuti iniziali di grande equilibrio la prima a scappare è certamente la squadra di casa che, trascinata da Thomas, da Rice e Calathes, trova prima il +5 e poi successivamente il +8, in risposta ai tentativi di San Emeterio e Motum. Un quarto che però, con i 44 punti totali, fa intravedere già qualcosa per prospettare il finale scoppiettante (26-18). Nella ripresa Dubjlevic per due volte prova ad impensierire gli avversari, ma prima Papagiannis e poi Mitoglu segnano per la prima doppia cifra di vantaggio, distanza costante per buona parte del secondo periodo. L’intensità cala minuto per minuto: a ridosso della pausa Colom e Doornekamp provano a impensierire i greci cercando di rosicchiare un possesso nel finale, ma anche Fredette si fa trovare pronto e alla sirena rimangono 10 lunghezze a dividere le sfidanti (45-35).
Al ritorno in campo Valencia trova energia ma soprattutto un uomo fondamentale per tentare la risalità: Jordan Loyd, fino a quel momento impiegato solo qualche minuto, diventa protagonista assoluto mettendo in un amen 6 punti e aprendo a Vives e San Emeterio, che con 5 punti rimettono gli spagnoli dietro solo un punto. Il Panathinaikos accusa il colpo e, nonostante provi ad allungare con i soliti noti, non riesce a limitare lo straripante Loyd, che con la tripla acciuffa la parità al 59. Nel momento di difficoltà, culminato dal +1 ospite sempre con la guardia americana, serve l’esperienza di Rice e Papapetrou per ricacciare indietro l’avversario; il duo, coadiuvato dal solito Thomas, riesce a chiudere sopra di 4 alla sirena. Ma tutto è di nuovo in bilico all’OAKA (68-64). Affidati principalmente a Loyd gli spagnoli calano la furia offensiva nei momenti no dello stesso statunitense. I padroni di casa approfittano con Thomas e Calathes per riprendere 9 punti, stacco che Vives e compagni non riescono a riprendere con facilità. Sempre il duo biancoverde è indispensabile nelle incursioni avversarie, anche se il canestro di addio arriva dalle mani di Johnson. I liberi finali di Fredette servono solo per il tabellone e alla sirena a festeggiare sono i tifosi locali (91-80).

PANATHINAIKOS OPAP ATHENS: Thomas 19 – Calathes 13 (12 r. – 9 as) – Fredette 12

VALENCIA BASKET: Loyd 27 (+8 as.) – Dubjlevic 11 – Colom 10

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.