nikola jokic

Il Partizan Belgrado scartò Nikola Jokic perché troppo grasso

Estero Home

Nikola Jokic fino ad un anno fa non badava troppo alla forma fisica. Dalle sue foto da bambino fino ad arrivare alla NBA, il centro serbo era sempre stato in sovrappeso, qualcosa che ha cambiato durante la pandemia. Jokic si era già presentato molto dimagrito nella “bolla” di Orlando un anno fa. Risultato? Una finale di Conference con i Denver Nuggets e il primo titolo di MVP della stagione regolare. Proprio in seguito a quest’ultimo trionfo, parlando proprio di Jokic a Mozzart Sport, l’ex coach del Partizan Belgrado, Dusko Vujosevic, ha raccontato che la sua squadra scartò Jokic perché appunto troppo grasso.

Potrei fingere e raccontare storie, ma sarò onesto. Non lo vidi proprio, non lo notai. Sapevo che le persone che avevano fatto scouting su di lui che lavoravano al Partizan mi dicevano che era grasso e che non valeva la pena di firmarlo. Ora mi dispiace molto per quella scelta. Quanto accaduto mostra soltanto i punti deboli del Partizan. Mentre noi consideravamo Jokic grasso, Misko Raznatovic [agente del giocatore, ndr] lo riconobbe subito come talento e lo portò al Mega. Mi dispiace davvero tanto per come è andata.

Jokic giocò infatti 3 anni al Mega Basket prima di fare il salto in NBA, scelto alla 41° chiamata assoluta da Denver nel Draft 2014, tra l’altro durante una pubblicità. Poi Vujosevic ha proseguito:

Se qualcuno mi avesse detto qualche anno fa che Doncic e Jokic sarebbero state le più grandi stelle della NBA, lo avrei guardato interdetto. Non potevo nemmeno sognare che qualcosa del genere fosse possibile. È molto difficile realizzare quanto successo e come un giovane ragazzo, che giocava un basket solido nella Lega Adriatica con la maglia di un club di metà classifica come il Mega, sia diventato l’MVP del campionato migliore del mondo in così poco tempo. È ovviamente un successo, ma credo che un’analisi seria debba essere fatta per capire le ragioni di questo epilogo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.