Il Partizan è troppo forte e manda Venezia nettamente KO

Coppe Europee Eurocup Home

PARTIZAN BELGRADO-REYER VENEZIA 95-73

(23-23, 19-20, 33-15, 20-15)

Prima sconfitta europea per Venezia, che viene letteralmente travolta sul parquet del Partizan. Il risultato, tuttavia, può ingannare perché sono state giocate due partite diverse: la Reyer infatti si era resa protagonista di un ottimo primo tempo, nel quale era spesso stata in vantaggio. Nel terzo quarto, invece, la tattica di Scepovic di mettere le mani addosso ha iniziato a funzionare meglio, e unita al “one man show” di Rashawn Thomas, ha spostato l’inerzia tutta dalla parte dei bianconeri. Proprio l’ex Sassari è stato il miglior realizzatore con ben 22 punti (6/7 al tiro) in meno di 17′, coadiuvato da Jaramaz e Miller-Mcintyre; per gli ospiti spiccano i 16 punti di Watt.

Dopo le triple in apertura di Thomas e Bramos, entrambe le squadre cominciano a mettere le mani addosso e a concedere poco spazio agli attacchi avversari. Il Partizan sfrutta qualche seconda occasione (4 nei primi 7′), e con la tripla di Paige scappa fino al +7. Venezia, però, è nella partita e accorcia subito nel punteggio sull’asse Daye-Chappell. I liberi di Vidmar fissano il punteggio sul 23-23 a fine primo quarto. Gli ospiti passano a condurre con le triple di Stone e Tonut, ma i padroni di casa rimangono in qualche modo sempre attaccati agli avversari. La partita continua sulla stessa scia e soprattutto a non avere un padrone, perché ai liberi procurati da Fotu risponde Jaramaz con le sue penetrazioni. Gli orogranata riescono in ogni caso a chiudere in vantaggio la prima metà di gara, sul punteggio di 42-43.

Dopo l’intervallo cominciano i problemi di falli nel reparto lunghi per la Reyer, con il quarto di Fotu e tutti gli altri a tre. Nel frattempo, Thomas si prende la scena iniziando a segnare ogni volta che ne ha occasione, dopo aver guardato la quasi totalità del primo tempo dalla panchina. Venezia è scossa e gioca senza ordine, lasciando spazio ad un inaspettato assolo dei serbi. La terza frazione si chiude sul 75-58. La gara ormai non è più in discussione, ma il Partizan ha ancora fame e vola fino al +26 con i punti di Mosley e Miller-Mcintyre. Negli ultimi minuti si ferma un po’ l’attacco dei bianconeri e Cerella infila un paio di triple, ma il passivo viene alleggerito solo di quattro lunghezze. Il punteggio finale è 95-73.

Partizan: Mika 8, Miller-Mcintyre 18, Zagorac 4, Paige 8, Dangubic 3, Gordic 2, Jankovic S. 5, Jaramaz 17, Jankovic N. 2, Thomas 22, Trifunovic ne, Mosley 6. All: Vlado Scepanovic

Venezia: Casarin 2, Stone 3, Bramos 11, Tonut 8, Daye 5, De Nicolao, Vidmar 8, Chappell 9, Mazzola, Cerella 8, Fotu 3, Watt 16. All: Walter De Raffaele

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.