prometey

Il Prometey si ritira dalla Champions League: “Tutte le risorse vanno all’esercito”

Coppe Europee Champions League Home

Poco prima dell’invasione dell’Ucraina, il Prometey, la miglior squadra ucraina in circolazione, aveva spostato le proprie squadre, maschile, femminile e giovanili, in Repubblica Ceca per sicurezza. Una decisione oculata, alla luce di quelli che sono stati gli sviluppi. Ora il presidente del club, Volodymyr Dubinsky, ha annunciato che il Prometey lascerà la Basketball Champions League e che tutte le formazioni verranno sciolte. Ciò significa che i giocatori, compresi ex “italiani” come D’Angelo Harrison e Miro Bilan, saranno free agent.

Il Prometey era in piena corsa in BCL, secondo nel suo girone, e primo incontrastato nel campionato ucraino (25-1) che ora è stato naturalmente sospeso. “Tutti i soldi e le risorse dovrebbero andare all’esercito. Vinciamo questa guerra per prima cosa, poi verrà il resto” ha commentato Dubinskyi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.