Il protocollo di FIBA Champions League per il coronavirus: niente sconfitte a tavolino

Coppe Europee Champions League Home

Poco fa la FIBA ha reso noto il protocollo ufficiale per la gestione del Covid-19 durante la stagione 2020-21 di Champions League, che prenderà il via settimana prossima e vedrà la partecipazione delle italiane Sassari, Fortitudo Bologna e Brindisi. Il regolamento approvato si differenzia da quello di Euroleague, che sta creando qualche polemica nelle ultime settimane, per un motivo preciso: non sono previste sconfitte a tavolino.

Se infatti per Eurolega ed EuroCup basta che una squadra abbia meno di 8 giocatori disponibili per fare scattare la sconfitta per 20-0, in un caso analogo in Champions League la partita verrebbe solo rimandata, a patto che il club interessato faccia richiesta con almeno 72 ore di anticipo prima della palla a due. Ovviamente ci sono anche differenze di calendario, quello della Champions League è nettamente più snello e consente la riprogrammazione di diverse partite, nel caso ce ne fosse bisogno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.