Il rapper The Game accusa Durant: “Si rifiuta di darmi 20mila dollari per una scommessa persa”

Home

TMZ colpisce ancora: il noto sito di gossip protagonista dello scandalo-Sterling lancia una nuova notizia riguardante il mondo della NBA. Il portale web ha infatti parlato di una scommessa tra Kevin Durant ed il rapper The Game, non una scommessa qualunque ovviamente, in ballo 20mila dollari.

Secondo quanto ricostruito da TMZ i due avevano scommesso settimana scorsa che il giocatore dei Thunder avrebbe fornito la Frogg All Stars (il camp estivo di The Game) delle nuove scarpe della Nike che indosserà KD. Il valore della merce in questione si aggirerebbe proprio intorno ai 20mila dollari perchè ogni ragazzino ne avrebbe avuto un paio per sé. L’oggetto del contendere è una tripla da distanza NBA che il rapper ha segnato “all net”, tutta retina, vincendo così la scommessa.

The Game ha anche pubblicato il video della giocata su Instagram con un commento:

Ho scommesso con Kevin Durant che avrebbe donato 20mila dollari alla Frogg All Stars e avrebbe giocato con La Familia alla Drew League se avessi segnato una tripla NBA tutta retina, e l’ho segnata. James Harden, DeMar DeRozan e Drake erano proprio lì a osservare tutto, ecco qui. KD deve tenerlo a mente!

TMZ ha così chiesto a Durant di questa scommessa e se avesse già ceduto i soldi a The Game, ma la risposta dell’MVP dell’ultima stagione NBA è stata sorprendente: “Sta mentendo”. E immediatamente è arrivata la risposta del cantante, sempre via Instagram con un’altra foto e un altro commento:

Ora perchè Durant si tira indietro davanti a dei bambini?! Abbiamo chiaramente detto che se avessi segnato la tripla, lui avrebbe fornito al mio camp le sue nuove scarpe. 120 ragazzi per circa 200 dollari a paio di scarpe sono più o meno 20mila dollari. Come posso mentire?! Ammetti semplicemente di essere perdente frustrato e che non vuoi aiutare i ragazzini. Non avranno bisogno delle tue scarpe perchè comprerò a tutti e 120 un paio di Lebrons di tasca mia.

Non è ancora noto chi dei due stia dicendo la verità, certo è che Durant si è reso protagonista in passato di grandi atti di bontà e donazioni verso i meno fortunati (ad esempio un milione di dollari per le famiglie danneggiate dall’uragano nell’Oklahoma nel 2013) e sembra strano che si rifiuti di sborsarne “appena” 20mila.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.