Il Real domina il Panathinaikos ma rischia nel finale: Doncic regala le Final Four ai Blancos

Coppe Europee Eurolega Home

Real Madrid – Panathinaikos 89 – 82

(19 – 14;  32 – 21;  27 – 25;  11 – 22)

Partita a basso punteggio nei primi minuti, con il Pana che al ‘5 si porta avanti di due possessi grazie alla palla rubata di Calathes a Causeur ed al seguente canestro in contropiede del greco. Il Real reagisce con Doncic e Fernandez che si guadagnano due tiri liberi ciascuno e, dopo una tripla di Chris Singleton, al ‘7 apre un parziale di 10 – 2 trascinata dagli 8 punti di Gustavo Ayon con cui riesce a chiudere in vantaggio il primo quarto.

Il messicano continua a far male alla difesa dei greci servendo un assist per Jeff Taylor e segnando il canestro del 25 – 26, che convince coach Xavi Pascual a chiamare timeout. I Verdi del Pireo costruiscono un buon tiro dall’arco per Matt Lojeski, segnato, e tornano a 3 punti di distanza dopo un 1/2 dalla lunetta di Mike James, per poi subìre un’altra ondata del Real che stavolta si costruisce un parziale di 15 – 2, in cui c’è ancora una volta l’apporto di Sergio Llull con due triple in fila (come in Gara 3), a cui si aggiungono i 5 punti di Carroll ed i 4 di Reyes. I padroni di casa si allontanano, ma ci prova Nick Calathes a tenere a galla il Pana sul finire del primo tempo, con una tripla e due tiri liberi, riducendo lo scarto a 16 lunghezze.

Dopo la pausa però i Blancos prendono il largo con due triple di Doncic e toccano il + 22; il passivo per i greci è pesante, ma in parte ridotto grazie ad un tiro da tre punti che finalmente va a bersaglio: dopo l’orribile 3/13 dei primi due quarti, un discreto 4/8 consente alla squadra di caoch Pascual di tornare anche sul – 13 al ’27, ma la qualità dei singoli madrileni consente a coach Pablo Laso di affidarsi prima a Trey Thompkins, autore di 5 punti in fila, poi a Sergio Llull che ne realizza 4 di mantenere il vantaggio sopra i 15 punti.

Gli ospiti approfittano di due palle perse da Llull ed Ayon per aprire l’ultimo quarto con uno 0 – 5 di parziale, ma Jeff Taylor dalla linea della carità realizza subito i 2 punti che portano gli spagnoli sull’ 80 – 65. Da lì però il Pana riesce ad aprire un ulteriore parziale di 0 – 10 trascinata in attacco da Chris Singleton, autore di 7 punti, e tornando a – 5 grazie alla difesa: dal ’33 al ’36 costringono il Real allo 0/3 da due punti, 0/2 da tre punti ed a una palla persa. Alla fine è Felipe Reyes a ritrovare la via del canestro per i suoi, a cui risponde l’azione successiva Thanasis Antetokounmpo.

Il veterano del Real poi si guadagna due tiri liberi sbagliandone uno, e gli ospiti ne approfittano per tornare a – 3 grazie ai 5 punti di Nick Calathes, ad ‘1 dalla fine. È allora Luka Doncic a prendersi il tiro decisivo dai 6 metri e 75, mandandolo a bersaglio e regalando ai suoi due possessi di vantaggio. Il Pana ha più occasioni per riavvicinarsi, prima con Pappas che sbaglia la tripla e poi con Calathes, dopo il rimbalzo in attacco di Singleton: Rudy Fernandez però ruba palla al play greco, gli ospiti decidono di non fare fallo immediatamente ma poi mandano in lunetta Llull, a cui basta un 1/2 per chiudere definitivamente partita e passaggio alle semifinali.

Tabellini

Real: Causeur 1, Randle DNP, Randolph 4, Fernandez 5, Doncic 17, Reyes 12, Ayon 12, Carrol 10, Tavares 2, Llull 11, Thompkins 9, Taylor 6.  Pablo Laso.

Panathinaikos: Singleton 21, Rivers 0, James 18, Payne 4, Pappas 6, Denmon 0, Gist 2, Vougioukas 1, Kenny 0, Lojeski 10, Calathes 18, Antetokounmpo 2.  All. Xavi Pascual.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.