Il Real Madrid non perde la testa e batte senza problemi l’ASVEL Villeurbanne

Coppe Europee Eurolega

LCLC ASVEL VILLEURBANNE – REAL MADRID 78-87
(21-23/16-29/22-20/19-15)

Il Real Madrid sigla la vittoria consecutiva numero undici demolendo a domicilio l’ASVEL Villeurbanne, che può solo guardare nei quarti finali.

Primo quarto molto equilibrato all’Astroballe, con i padroni di casa che riescono per lunghi tratti a mantenere la testa della gara. Il bel gioco corale dei francesi, soprattutto Livio e Kahudi, va però ad infrangersi molto spesso contro un Thompinks in forma smagliante, così come anche il bonus a sfavore, che porta tante volte i madrileni alla lunetta. L’8/8, insieme alla tripla di Fernandez e al canestro finale di Mickey, ribaltano tutto, e Payne può solo accorciare con la preghiera (21-23). Tutto il buono costruito dall’ASVEL si dissolve nella decina seguente, con gli ospiti che riescono ad allungare grazie ad alcuni errori avversari e a un letale Rudy dalla lunga distanza. Lo score rimane diviso da 8 punti, Maledon e Lighty provano a impensierire il Real ma un altro protagonista, Laprovittola, risponde per le rime ai tentativi locali. L’argentino si fa notare anche nel finale, chiudendo un mini break iniziato dai sopracitati compagni di squadra e accelerando ulteriormente, con i francesi ora distanti ben 15 punti dal vantaggio (37-52).
La pausa lunga giova inizialmente ai ragazzi di coach Parker, che rientrano con un diverso spirito nel parquet. I locali sfoderano subito una buona rimonta, raggiungendo quota -9 con Kahudi e Taylor su tutti. Il Real esce con il passare dei minuti e lo fa a suo modo: Causeur e Mickey travolgono i sogni di rimonta avversari con un break da 0-11 che spezza definitivamente in due la gara. Payne e Maledon cercano di rompere il flow avversario ma lo sforzo non basta ed è un altro paio di maniche per i padroni di casa a 10 dalla sirena finale (59-72). L’ultimo quarto vede due squadre giocare a ritmi bassissimi, forse già consapevoli dell’esito finale. In casa Real diventa una sfida ai punti tra i tre top scorer, vinta infine da Thompkins con la schiacciata a due mani; per l’ASVEL il tentativo è almeno quello di chiudere avanti l’ultimo parziale, missione compiuta e rimpianta contro i primi in classifica, che alla sirena ribadiscono il concetto (78-87).

LCLC ASVEL VILLEURBANNE: Kahudi 19 – Payne 11 – Livio 10

REAL MADRID: Thompkins 20 – Fernandez 18 – Mickey 18

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.