Il terzo quarto tradisce la Croazia, a scamparla è l’Argentina

Home Nazionali

Argentina-Croazia 90-82

(22-22; 24-18; 27-14; 17-28)

Grazie ad un terzo quarto di grande livello, l’Argentina riesce a domare la Croazia. Fondamentali per i sudamericani le prove di Luis Scola da 23 punti e 9 rimbalzi e di Facundo Campazzo da 10 punti, 8 assist e 5 rimbalzi. Inutili in casa croata invece i 19+10r+7a di Dario Saric e i 18+7r+2a di Bojan Bogdanovic.

croazia argentina
Fonte: twitter

Ad inizio gara sono però i Croati a cercare per primi l’allungo, grazie ad un ispiratissimo Kruno Simon (8+6a+5r). Il giocatore dell’EA7 Milano prima colpisce dall’arco dei 3 punti e poi con una combo rubata/assist da il là al primo allungo croato. L’Argentina non sta però a guardare e guidata da Luis Scola, che segna 13 dei suoi 23 punti, proprio nella prima frazione, riesce a ricucire lo strappo iniziale terminando il primo quarto sul 22 pari. Nel secondo periodo le parti si invertono con i sudamericani che cercano di scappare e gli slavi ad inseguire. Il tentativo di allungo però questa volta va a buon fine e, prima dell’intervallo, il 16esimo punto di Luis Scola e il jumper di Carlos Delfino regalano il +6 all’Argentina per il 46-40 che chiude così il primo tempo. Rientrati dall’intervallo, l’inerzia della gara rimane tutta nelle mani dei latino-americani che, sospinti dalla coppia Ginobili-Campazzo, riescono a scavare un grande divario toccando anche il +18. I croati sembrano incapaci di reagire, segnando soltanto 3 punti nei primi 4 minuti. Col passare dei minuti la Croazia inizia a trovare la via del canestro ma nonostante lo sblocco offensivo, l’Argentina non accenna a diminuire l’intensità, toccando anche il +20, prima di chiudere la terza frazione sul 73-54. Nell’ultimo quarto la Croazia cerca poi un ultimo e disperato tentativo di rientrare, arrivando sino al -4 grazie alla coppia Saric-Bogdanovic. La tripla di “Kruno” Simon del -1 a 33 secondi dal termine si infrange però sul ferro e i due falli tecnici fischiati prima a coach Aleksandar Petrovic e poi a Luka Babic spengono ogni velleità croata, permettendo all’Argentina di chiudere dalla lunetta la gara per il punteggio di 90-82.

Argentina: Scola 23, Ginobili e Laprivottola 13, Nocioni 11, Campazzo 10;

Croazia: Saric 19, Bogdanovic 18, Hezonja 16;

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.