Iman Shumpert infuriato con Jusuf Nurkic: lo aspetta davanti agli spogliatoi dopo la gara

Home NBA News

Storie tese, anzi tesissime, ieri notte tra Iman Shumpert e Jusuf Nurkic durante e dopo la gara tra Sacramento Kings e Portland Trail Blazers. Il tutto sarebbe partito da un blocco, volontario o meno, troppo duro del centro bosniaco proprio ai danni dell’ex Cavs, il quale, dopo essere caduto ed essersi rialzato, non ha rivolto parole troppo gentili all’avversario. Durante la partita, inoltre, Shumpert ha più volte provocato a distanza Rick Riley, membro del team di sicurezza dei Blazers, indicandolo dopo qualche canestro, sia dal campo che dalla panchina.

Non è però finita qui: dopo la sirena finale, che ha decretato la vittoria dei Kings per 115-107, Shumpert ha continuato i suoi scambi parecchio accesi con alcuni membri dei Blazers, in particolare Lillard e Turner, probabilmente lamentandosi del comportamento di Nurkic.

A maggiore evidenza di tutto ciò, Shumpert ha alla fine deciso di aspettare il bosniaco fuori dallo spogliatoio al termine della gara, per un confronto faccia-a-faccia. Provvidenziale l’intervento della security, che non ha permesso all’americano di arrivare all’avversario.

Infine Nurkic ha commentato, ai microfoni dei media, la faccenda, sminuendo le intenzioni e la pericolosità di Shumpert:

Non mi preoccupa. Si ritirerà presto. Ho detto quel che ho detto. Non sono preoccupato di un ragazzo che tra poco si ritirerà.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.