Mantova infila la quarta! battuta Imola nella bolgia del PalaRuggi

Serie A2 Recap

martelossi mantova

ANDREA COSTA IMOLA – DINAMICA GENERALE MANTOVA     79-84

( 19-20, 26-22, 14-15, 15-19)

I QUINTETTI:     ANDREA COSTA IMOLA:  Ranuzzi, Norfleet, Cohn, Hassan, Maggioli

DINAMICA GENERALE MANTOVA: Vencato, Amici, Corbett, Daniels, Candussi

ASSENZE: Le squadre si presentano entrambe al completo alla sfida odierna del PalaRuggi.

STATO DI FORMA: Imola arriva al match contro gli Stings dopo la bella vittoria ottenuta la settimana scorsa sul parquet di Chieti, gli emiliani hanno ottenuto 2 vittorie nelle ultime 3 giornate di campionato raddrizzando una stagione che era partita nel peggiore dei modi ed attualmente sono a due lunghezze di distanza dai virgiliani quindi una vittoria oggi significherebbe aggancio in classifica. La Dinamica Generale si presenta al PalaRuggi in piena striscia positiva, dopo la vittoria in trasferta a Chieti i lombardi hanno battuto tra le mura amiche del PalaBam due squadre di prima fascia come la Fortitudo Bologna e la Tezenis Verona ed ora arrivano in emilia con la voglia di allungare il momento positivo e di rilanciarsi nelle parti alte della classifica.

SCELTA TATTICA: L’Andrea Costa di mister Ticchi è una squadra che ha mantenuto l’ossatura della scorsa stagione su cui sono stati fatti innesti di valore, gli emiliani producono un basket fisico sotto i tabelloni mentre hanno esterni molto pericolosi dalla lunga distanza che se entrano in ritmo potranno mettere in serie difficoltà la difesa virgiliana. Imola può contare inoltre sull’esperienza di Michele Maggioli, pivot con un passato in A1 ed alcuni gettoni anche in maglia azzurra. Martelossi dovrà essere bravo a cercare di non dare buoni tiri agli uomini di Ticchi e sotto le plance dovrà catechizzare il giovane Candussi, il quale avrà il difficile compito di gestire Maggioli, giocatore capace di segnare con facilità anche dalla media distanza, il “leit motiv” degli Stings dovrà essere la solita intensità difensiva per recuperare palla e poi correre in transizione offensiva.

DeAndre Daniels (Mantova) MVP del match
DeAndre Daniels (Mantova)
MVP del match

LA GARA:  In avvio di partita l’Andrea Costa ha le polveri bagnate in attacco e Mantova cerca di scappare subito via grazie alla tripla ed al centro dalla media di un’ispirato Corbett, gli emiliani però non ci stanno e si affidano alle giocate sottocanestro dell’esperto Maggioli, il pivot di Imola prende falli preziosi e segna permettendo ai suoi di impattare i lombardi sul 10-10 con 4:00 ancora da giocare nel primo periodo. Gli Stings cercano di allungare ancora grazie al gioco da tre punti ed alla tripla di Daniels ma i canestri di capitan Prato e la bomba a fil di sirena di Cohn permettono agli uomini di Ticchi di rimanere in scia di Mantova sul 19-20 di fine primo quarto.  Ad inizio secondo periodo Mantova soffre le prepotenza fisica di Borra che va a segno con troppa facilità nell’area virgiliana, gli Stings però in attacco fanno girare bene la palla e trovano le triple di Daniels e Casella che costringono al time out Ticchi sul + 4 per i lombardi (28-32) dopo 4:00 di gioco. Imola ritrova fiducia e spinta dalle bombe di Hassan e Cohn mette la freccia sul 34-32 di metà secondo periodo.  La Dinamica Generale cerca subito di riprendere il comando del match con il 4/4 dalla lunetta di Giachetti ed i canestri di Daniels e Corbett ma la tripla di Cohn e le realizzazioni di Norfleet da dentro l’area e dalla lunetta nel finale di frazione permettono ad Imola di condurre 45-42 all’intervallo lungo.  Al ritorno in campo Mantova riesce a produrre il basket che più le piace fatto di palle recuperate e di transizioni veloci in contropiede, Corbett piazza la tripla e Daniels vola prima a schiacciare in contropiede e poi mette un 2/2 dalla lunetta che permette agli Stings di rimettere la testa avanti sul 52-53 di metà terza frazione ma Imola è un osso duro e trascinata da uno strepitoso capitan Prato rimette la freccia su Mantova che riesce a limitare i danni grazie ai canestri di Corbett in contropiede e di Bryan nel traffico a fil di sirena con il tabellone che recita 59-57 quando mancano gli ultimi 10:00 da giocare.  Ad inizio ultimo quarto gli Stings trovano in Amici il proprio trascinatore, l’ala pesarese della Dinamica mette due triple delle sue e va a schiacciare in contropiede permettendo ai lombardi di allungare sul +8 (59-67) dopo 2:00 di gioco nell’ultimo periodo. Imola è ferita ma non ancora battuta, il solito capitan Prato prende per mano la squadra di casa e le sue realizzazioni unite alla strepitosa schiacciata di Cohn e al canestro di Maggioli fanno ribollire il PalaRuggi sul 67-67 a 6:30 dalla sirena finale. Gli uomini di Martelossi cercano di dare ancora una volta la spallata decisiva alla partita e stavolta è uno straordinario Daniels a guidare i virgiliani, l’ala USA mette la tripla e un 3/3 dalla lunetta che porta gli Stings sul +7 (67-74) a metà quarta frazione, gli emiliani sembrano alle corde ma riescono incredibilmente a risalire per l’ennesima volta la china, Ranuzzi va a segno in tap-in, Hassan mette un gioco da tre punti e Norfleet è glaciale dalla lunetta, il PalaRuggi è una bolgia sul 76-76 con 2:00 ancora sul cronometro.  La Dinamica Generale non si fa intimorire dall’ambiente del Palasport imolese, uno strepitoso Daniels la piazza dalla media e nell’azione successiva Amici piazza la tripla sulla sirena con la mano di Maggioli in faccia che manda i titoli di coda sul match, Mantova espugna il PalaRuggi con il risultato finale di 79-84.

 

IL MOMENTO CHIAVE:  Mantova riesce a far sua una partita giocata corpo a corpo per larghi tratti di gara, nelll’ultimo periodo gli uomini di Martelossi sembravano aver messo le mani più volte sul match ma poi hanno permesso ad Imola di tornare in partita ed è servita la solita invenzione di Amici nel finale per portare in lombardia i due punti ed allungare la striscia di vittorie.

 

I MIGLIORI IN CAMPO:        ANDREA COSTA IMOLA:  Travis Cohn, 22 punti, 8 rimbalzi ed 1 assist in 27 minuti di gioco per l’americano di Imola, è lui il migliore dei suoi. TRASCINATORE

DINAMICA GENERALE MANTOVA: De Andre Daniels, 29 punti (5/7 da due, 3/5 da tre e 10/12 ai liberi) e 6 rimbalzi in 34 minuti sul parquet per l’ala USA della Dinamica, è l’indiscusso MVP del match. SONTUOSO

I PEGGIORI IN CAMPO:     ANDREA COSTA IMOLA: Norman Hassan, 8 punti (2/6 da due e 1/6 da tre), da lui ci si aspetavva molto di più. POLVERI BAGNATE

DINAMICA GENERALE MANTOVA: Sylvere Bryan, 2 punti, 1 rimbalzo e 2 palle perse per il lungo di origini dominicane della Dinamica. NON PERVENUTO

 

TABELLINI:

ANDREA COSTA IMOLA: Ranuzzi 12, Hassan 8, Maggioli 6, Norfleet 8, Cohn 22, Tassinari 2, Cai NE,  Wiltshire NE, Borra 6, Prato (c) 15, Preti  All. G. Ticchi

Tiri da due:  21/49   Tiri da tre:  7/19 (37%)   Tiri liberi: 16/17 (94%)

Rimbalzi: 36 (10 offensivi, 26 difensivi) Cohn 7

Assist: 9 Maggioli 3

Usciti per 5 falli: Prato

DINAMICA GENERALE MANTOVA:  Giachetti 6, Amici 13, Casella 3, Corbett 21, Daniels 29, Candussi 4, Gergati (c) 2, Bryan 2, Timperi NE, Vencato 4, Rinaldi NE All. A. Martelossi

Tiri da due: 17/39    Tiri da tre: 9/23 (39%)  Tiri liberi: 23/30 (77%)

Rimbalzi: 38 (13 offensivi, 25 difensivi) Amici 8

Assist: 9  Gergati, Corbett, Giachetti 2

Usciti per 5 falli: nessuno

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.