Imola fa e disfa, ma nel finale ha la meglio su Orzinuovi

Serie A2 Recap

ANDREA COSTA IMOLA BASKET -ASD PALLACANESTRO ORZINUOVI 90-84

(26-20; 17-22; 22-20; 25-22)

Partita dalle due facce per ambo le squadre che hanno espresso tratti di buona pallacanestro a blackout che hanno riportato l’equilibrio; tuttavia è stata la maggior lucidità di Imola nel momento decisivo a far sì che i biancorossi si rilanciassero verso la zona playoff, con la terza vittoria nelle ultime quattro uscite. Ancora brancola nel buio la compagine di Finelli, nonostante l’innesto di Smith, resta ancora nei bassifondi del girone.

La partita inizia subito nel segno dei biancorossi, che guidati da Alviti, siglano un 10-0 che costringe gli ospiti ad assorbire il colpo: la risposta orceana non tarda a farsi attendere con 7 punti consecutivi di Raffa che rimette a posto le cose (10-7). Tuttavia un nuovo blackout offensivo ospite paga dazio, con le triple che fanno volare l’Andrea Costa con Bell alla guida della squadra; i lombardi pescano diverse soluzioni per rimanere aggrappati, anche con le rotazioni, ma il primo round è nettamente a favore dell’Andrea Costa (26-20). All’inizio del secondo periodo è Strautins a mettere la faccia giusta: con 6 punti di fila, Orzinuovi trova per la prima volta la testa della gara, ma Alviti risponde subito per il 28 pari. Da qui la partita si tiene punto a punto: tanti contatti, pochi tiri dal campo e punti racimolati per la maggior parte dalla linea della carità, con nessuna delle due compagini disposta a cedere dal punto di vista fisico; all’intervallo il tabellone recita 43-42.

Al rientro in campo è Wilson a prendere in mano le redini della partita: Orzinuovi lascia la testa nello spogliatoio e l’americano non si fa pregare guidando uno schiacciante 13-0 che reindirizza nuovamente la gara in favore degli uomini di Cavina (56-42); nel suo momento più critico, l’Agribertocchi prova a venire fuori con Smith e Ruggiero, con l’americano che entra in ritmo e rilancia immediatamente i suoi, con Imola che fatica a riprendere il ritmo e subisce il riaggancio orceano (60-59). Smith ancora dall’arco sigla il 62 pari poi il 2+1 di Prato vale il 65-62 prima dell’ultima frazione. Nell’ultimo periodo, la tensione cresce ma è Imola ad affrontarla con più lucidità: Prato guadagna importanti viaggi in lunetta, che si traducono in due possessi di margine (74-68), poi Ghersetti prova a tenere ancora la compagine ospite alla gara con poco successo; Orzinuovi comincia a perdere colpi in attacco e Penna e Simioni ne approfittano per rilanciare nuovamente i biancorossi a +10 (83-73). Raffa non ci sta e prova a risollevare le sorti orceane fino al -5, poi un coast to coast di Smith vale il -3 a un minuto dalla fine: ancora Smith fa -1, Wilson fa respirare con il +3; il ferro sputa la tripla di Ghersetti, Wilson fa 1/2. Smith pesta la riga sulla tripla del possibile pareggio e Imola chiude il conto con Bell. Finisce 90-84.

IMOLA: Penna 6, Alviti 19 (+11 rimb), Maggioli 2, Bell 17, Rossi ne, Simioni 8, Toffali, Turrini ne, Cai ne, Wilson 17, Gasparin 5, Prato 16

ORZINUOVI: Ruggiero 10, Raffa 16, Ghersetti 14, Zambon, Strautins 13 (+9 rimb), Scanzi, Antelli 3, Smith 24, Iannilli 4, Yabre ne, Zanardi ne, Valenti ne

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.