In arrivo un nuovo DPCM: stop a tutto lo sport dilettantistico, rischio porte chiuse totali

Serie A News

Il nuovo Decreto anti-Coronavirus che il Governo dovrebbe licenziare fra domani e lunedì prevederà un’ulteriore inasprimento delle misure, in virtù della continua crescita dei contagi.

Per quanto riguarda lo sport si va verso un provvedimento simile a quello già preso dalla Lombardia: stop a tutti i campionati dilettantistici degli sport di contatto e ai relativi allenamenti. La misura dovrebbe essere valida per almeno tre settimane se non addirittura fino al 15 Novembre e dovrebbe riguardare tutti i tornei regionali, mentre ancora non è chiaro il destino di Serie A2 e B, categorie dilettantistiche ma di carattere interregionale.

Inoltre potrebbero esserci ulteriori limitazioni all’ingresso degli spettatori, cancellando la percentuale di riempimento del 15% con massimo 200 persone per tornare a giocare totalmente a porte chiuse. In questo senso potrebbe incidere anche il “coprifuoco” che imporrebbe l’assenza di pubblico quanto meno nelle gare serali.

Estremamente critico il presidente della FIP, Gianni Petrucci, a La Gazzetta dello Sport: “Il basket è offeso, si stanno prendendo provvedimenti come se fossero porte girevoli. Il nostro movimento non è solo ludico, è un settore economico e sociale che non viene tutelato, le società di fatto sono aziende che producono posti di lavoro. Senza pubblico il calcio rischio il default, figurarsi gli altri sport. Con il CONI di qualche anno fa tutto ciò non sarebbe successo”, ha concluso Petrucci.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.