Incredibile ad Agrigento: Biella batte i siciliani sulla sirena

Serie A2 Recap

hall biella

FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO – ANGELICO BIELLA 83-84

(18-25, 20-26, 21-20, 24-13)

 

Dopo sette vittorie consecutive Agrigento si arrende a Ferguson in un match rocambolesco

Quintetti 

AGRIGENTO: Buford, Piazza, Evangelisti,  De Laurentiis, Bell-Holter

BIELLA: Ferguson, Hall, Venuto, De Vico, Tessitori

 

Stato di forma 

La Fortitudo Agrigento, dopo l’ennesima trasferta vincente, ritorna al PalaMoncada in cerca dell’ottava vittoria consecutiva contro una delle protagoniste del girone ovest.

L’Angelico Biella, che ultimamente ha perso colpi in trasferta, arriva da una vittoria casalinga contro Reggio Calabria e vuole tornare a vincere fuori, su un parquet difficile, per confermare di essere la squadra più forte del girone.

 

Assenze

I due coach possono contare su tutti i giocatori.

 

Scelta tattica 

Agrigento punta sulla difesa, schierando Buford in marcatura su Ferguson nei primi minuti, nel tentativo di arginare l’americano di Biella. Gli ospiti, più incisivi nei rimbalzi in attacco, pressano costantemente costringendo i biancazzurri a forzare il tiro.

 

fortitudo ag 3La gara

Parte forte Ferguson per gli ospiti. Dopo un minuto il risultato è sullo 0-5. Agrigento reagisce subito e partita in equilibrio fino al 6-7; poi primo mini break per Biella che, a metà quarto si trova in vantaggio di 10 punti, con Ferguson già a quota 11, (6-16). Il resto del primo quarto si gioca punto su punto e si concluderà sul 18-25.

Il tema della partita non cambia nel secondo quarto a metà del quale gli ospiti si riportano ancora sul +10 (24-34). La Fortitudo continua a sbagliare e, a un minuto dalla sirena, gli ospiti si portano sul +16 (33-49). Nell’ultimo minuto, i padroni di casa accorciano leggermente e si va al riposo sul 38-51.

La ripresa inizia ancora nel segno di Biella che torna ad allungare, grazie soprattutto a Tessitori che intercetta tanti rimbalzi offensivi sotto canestro, a metà quarto il vantaggio per i piemontesi arriva a +18 (45-63) e incontro che sembra già chiuso, negli ultimi secondi del periodo, Ferraro da tre e Chiarastella da due riescono a riportare i biancazzurri in partita, il quarto si conclude sul 59 a 71.

L’ultima frazione di gioco riserverà una serie infinita di emozioni, dopo i primi minuti in cui gli ospiti riescono ad allungare fino al + 14 (61-75), Agrigento comincia a giocare con grinta e, già a metà quarto si fa sotto riducendo il gap a -4 (73-77) poi completa la rimonta e addirittura, ad un minuto dal termine si porta in vantaggio (83-81). Gli ultimi secondi sono vietati ai cardiopatici: Buforfd commette infrazione di passi a 14 secondi dal termine e palla che torna a Biella per l’ultimo attacco, Agrigento commette i due falli ancora a disposizione e Biella che riparte con soli 2,9 secondi da giocare, tanti quanti ne bastano ad un campione come Ferguson per realizzare, sulla sirena, la bomba da tre della vittoria. Si conclude così, tra gli applausi, un match incredibile (83-84).

Migliori in campo

AGRIGENTO: Buford, 17 punti, 8 rimbalzi, 4/6 da due, 1/1 da tre

BIELLA: Ferguson, 22 punti, 4 rimbalzi, 7/14 da due, 2/5 da tre

Peggiori in campo 

AGRIGENTO: Bell-Holter, 7 punti, 3 rimbalzo, 3/6 da due, 0/0 da tre

Biella: Wheatle, 2 punti, 4 rimbalzi, 1/4 da due, 0/0 da tre

Tabellini

Moncada Agrigento: Perrin Buford 17 (4/6, 1/1), Albano Chiarastella 11 (4/6, 1/2), Ryan Bucci 11 (3/6, 1/3), Alessandro Piazza 8 (1/1, 0/2), Marco Evangelisti 8 (3/4, 0/6), Quirino De laurentiis 8 (2/2, 1/3), Damen Bell-holter 7 (3/6, 0/0), Innocenzo Ferraro 7 (2/2, 1/3), Ruben Zugno 6 (0/0, 2/2), Mario Tartaglia 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 27 2 + 25 (Perrin Buford 8) – Assist: 13 (Alessandro Piazza 6)

Angelico Biella: Jazzmarr Ferguson 22 (7/14, 2/5), Mike Hall 17 (3/6, 3/9), Mattia Udom 15 (5/8, 1/3), Luca Pollone 10 (2/2, 2/3), Niccolò De vico 7 (1/2, 1/5), Amedeo Tessitori 6 (2/8, 0/0), Marco Venuto 5 (1/1, 1/3), Carl Wheatle 2 (1/4, 0/0), Luca Rattalino 0 (0/0, 0/0), Federico Massone 0 (0/0, 0/0), Samuele Pasqualini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 12 – Rimbalzi: 41 15 + 26 (Mike Hall 12) – Assist: 16 (Jazzmarr Ferguson, Mike Hall 5)

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.