F8 Talk – David Moss: “Vogliamo giocarcela contro i migliori, abbiamo tutti lo stesso obiettivo”

Esclusive Home Serie A News

Mancano ormai soltanto due giorni a uno degli eventi chiave della stagione cestistica 2016/2017: otto squadre di Serie A si sfideranno a Rimini per vincere la prestigiosa Coppa Italia, in un’atmosfera che dopo il successo negli ultimi tre anni con le squadre di Serie A2 e B, oggi ospita la massima divisione divisione italiana. Le squadre partecipanti sono le prime otto classificate del girone di andata in campionato, ossia Milano, Venezia, Avellino, Reggio Emilia, Sassari, Capo d’Orlando, Brescia e Brindisi. Abbiamo contattato alcuni tra i giocatori più importanti delle rispettive compagini, ponendo loro domande generali e personali in vista di questa competizione. In questa intervista esclusiva vi proponiamo David Moss, il 34enne capitano della Germani Basket Brescia Leonessa.

moss brescia

In che condizione fisica e mentale arrivate a queste Final Eight?

“Prima di tutto dobbiamo riguardare la gara di domenica contro Milano, esaminarla passo per passo e vedere tutti gli errori; adesso dobbiamo allenarci duramente per essere pronti venerdì. Dobbiamo guardare a quella gara come un punto di riferimento e usarlo per migliorare, perché se guardiamo a quella partita, abbiamo avuto l’opportunità di tenere una buona linea di gioco a un certo punto della gara. E’stato difficile giocare contro una grande squadra con dodici giocatori forti, che giocano di squadra e pressano sempre in difesa tutti insieme.”

 

Milano è da tutti considerata la più forte, anche tu pensi sia la favorita per questa vittoria? Quante possibilità ha la tua squadra?

“Abbiamo tre possibilità: vincere venerdì, poi vincere sabato e infine domenica (ride). Questa è pallacanestro: si può pensare molte volte alle possibilità, ma in una gara secca tutti possono vincere o perdere e tutte le otto squadre hanno sicuramente lo stesso obiettivo e lo stesso desiderio; non dovremmo desiderare di vincere la Coppa, ma è il nostro obiettivo. Dovremo giocare apertamente la partita di venerdì, e poi pensare al passo successivo.”

 

Se potessi togliere un giocatore a Venezia, chi sceglieresti?

“E’ una domanda difficile perché hanno una squadra con 8-9 giocatori sopra i 7 o più punti di media; hanno Peric come top scorer, ma è davvero dura perché hanno un roster profondo: togli un giocatore e ce n’è subito un altro con le stesse abilità sul campo, quindi non riesco a sceglierne uno preciso.”

 

moss brescia

In campionato la Reyer vi ha dato filo da torcere al Taliercio: prenderete questa sfida come una rivincita o una possibilità di mettervi alla prova?

“Il mio pensiero personale è che dopo aver perso contro una squadra, la prossima volta puoi migliorare per vincere. Questa è una gara che per orgoglio vogliamo vincere, ma penso anche che sia una opportunità speciale per trarre vantaggio dalle prossime sfide.”

 

Sei uno dei giocatori più esperti del campionato italiano e ti è capitato già di alzare questa coppa quando vestivi la maglia di Siena: cosa dirai ai tuoi compagni prima di scendere in campo? 

“Voglio solo dire: tre volte! (Moss ha vinto tre Coppe Italia con Siena ndr) E’ il grande torneo. Adoro la pallacanestro perché, come ho detto, siamo otto squadre con lo stesso obiettivo e abbiamo una sola gara per farcela. Quindi dobbiamo dare tutto quello che abbiamo; non dobbiamo pensare a domani o al giorno dopo, bisogna focalizzarsi sul campo in tutti i quaranta minuti di gara e dare il massimo ad ogni azione. E’ dura ma allo stesso tempo fantastico, anche per l’atmosfera e il fatto di sentirsi parte di essa: siamo giocatori di pallacanestro, vogliamo competere contro i migliori e vogliamo competere per essere tra i migliori.”

 

Brescia, insieme a Capo d’Orlando, sta andando oltre le più rosee aspettative, nonostante l’inizio non sia stato dei migliori: cosa vi ha permesso di avere questo cambio di rotta che vi ha portati fino a Rimini?

“E’ stata una partenza lenta, ci abbiamo messo un po’ per trovare il nostro modo di giocare: siamo cambiati, abbiamo avuto degli infortuni, ma abbiamo sempre minimizzato i problemi e lavorato duro ogni giorno. Ora per questa seconda parte di stagione abbiamo ancora tanto lavoro da fare e dovremo dare il nostro meglio per il rush finale.”

 

La redazione di BasketUniverso ringrazia l’ufficio stampa del Basket Brescia Leonessa e l’atleta per la disponibilità e augura alla società le migliori fortune per le Final Eight di Coppa Italia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.