Irving promette di non parlare più dei compagni in pubblico: “A volte parlo troppo ma voglio vincere”

NBA News

In un momento di leggera tensione in casa Celtics, con lampante dimostrazione nel timeout della sfida tra Boston e Miami Heat, a provare a prendere in mano le redini della situazione va Kyrie Irving, leader morale e sul parquet. Il numero 11, imbeccato dal Boston Herald, ha promesso di non parlare più in pubblico dei suoi compagni di squadra. L’accusa era arrivata proprio da Jaylen Brown, infastidito dal fatto che tutti puntassero il dito contro tutti dopo le sconfitte.

Io guardo tantissima pallacanestro. Sono ossessionato” ha confessato l’ex Cavs “guardo i filmati dei nostri avversari, vedo i filmati che prepara lo staff ma ho anche alcuni miei che guardo e studio. Ritengo di essere stato scelto per giocare a pallacanestro e quindi ogni volta che torno a casa ne sono ossessionato. E’il mio lavoro”. “Quando vinci, vuoi farlo nuovamente” ha aggiunto “e non voglio essere in posti in cui non si vuole vincere. Qualche volta parlo più del dovuto ma non metterò più in dubbio i miei compagni in pubblico. Però, come sapete, io voglio troppo vincere
Irving ha poi concluso con una speranza e una promessa: “Io credo nei Boston Celtics e voglio vincere con loro. Per farlo dobbiamo essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda e pensare tutti al titolo“.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.