Isaiah Thomas: “Tornare a Boston? Chissà, renderebbe la storia molto più bella”

Home NBA News

Sono passati ormai quasi due anni dall’ultima gara giocata da Isaiah Thomas in maglia Boston Celtics: il piccolo playmaker è stato prima scambiato ai Cavaliers nella trade per Kyrie Irving, e poi la scorsa estate ha firmato un annuale con i Denver Nuggets. Ieri notte IT è tornato per la prima volta al TD Garden da avversario ed i tifosi biancoverdi gli hanno dedicato una calorosa accoglienza, tra applausi e cartelloni celebrativi.

Dal canto proprio, Thomas ha aperto ad un possibile futuro ritorno in biancoverde:

Qui ho vissuto i momenti più divertenti della mia carriera. Qui mi sono trasformato in una superstar, il mondo conosceva il mio nome quando giocato per i Celtics, e non voglio dire che ora non lo sappiano. Ma giocare con Boston mi ha cambiato la carriera, dentro e fuori dal campo. La città e la franchigia mi hanno trattato con tutto il rispetto. Poi, lo sapete, si prendono delle decisioni. Non porto rancore a nessuno.

Tornare? Non si sa mai cosa può succedere. Tengo sempre tutte le opzioni aperte, non importa quali. Se dovessi tornare qui un giorno, ciò renderebbe la storia molto più bella.

In questa stagione, rientrato in campo il mese scorso dopo quasi un anno di stop per infortunio, Thomas sta segnando 8.6 punti di media partendo dalla panchina.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.