Italbasket Spissu

L’Italbasket si ferma dopo un tempo e cede alla Macedonia, ko indolore

Nazionali
MACEDONIA DEL NORD 87 -ITALIA 78
(20-30; 21-22; 26-13; 19-13)

Una partita dal doppio volto che vede l’Italbasket dominare nel primo tempo, grazie anche le ottime percentuali dall’arco, ma anche una grande reazione di orgoglio della Macedonia del Nord nella ripresa. La squadra di Todorov, guidata da Dimitrijevikj, Magdevski e Vojadan Stojanovski, ingrana nel terzo quarto spiazzando la difesa azzurra e provando a giocarsi la qualificazione agli Europei 2022 contro l’Estonia. Per l’Italbasket di Sacchetti arriva la 2° sconfitta nel girone, indolore come la precedente, vista la qualificazione già guadagnata. Nel pitturato pesa l’assenza di Tessitori, sacrificato per testare la linea verde che riesce a mettersi in mostra. 

Si parte subito con ritmi alti da entrambi i lati del campo. Spissu mette in ritmo i suoi e le triple di Bortolani e Baldi Rossi lanciano immediatamente l’Italia 2-9. Rispondono D. Stojanovski e un ottimo Dimitrijevikj che però devono confrontarsi con l’intensità offensiva di Bortolani e la precisione dall’arco dei vari Akele e Vitali. Il minibreak azzurro (0-8) vale il privo vantaggio sostanzioso (+9). Krstevski ferma l’emorragia dalla lunetta; poi la linea verde dell’Italbasket (Spagnolo e Procida) respinge le offensive del solito Dimitrijevikj e di Damjan Stojanovski. Alviti chiude la prima frazione 20-30.

Magdevskj prova a caricarsi la rimonta sulle spalle, supportato da un Wiley ancora arrugginito. Il giovanissimo Procida però continua a farsi trovare pronto, così come Candi che spara il +13 dai 6,75. Vojdan Stojanovski sfida Spissu con un paio di canestri che tengono viva la Macedonia. Il play sassarese risponde a tono ma Trajkovski piazza la tripla che chiude metà gara 41-52.

Nella ripresa la Macedonia del Nord rientra in campo con un’energia tutta diversa, affidandosi soprattutto alle giocate di V. Stojanovski e all’atletismo di un ritrovato Wiley. Dimitrievikj piazza il – 5 a cui risponde Baldi Rossi. Bortolani e Spagnolo provano a riallungare ma Wiley e le triple dei due Stojanovski valgono il – 1. Con meno di 3″ sul cronometro Dimitrievikj piazza, da metà campo, la tripla del 67-65 con cui la Macedonia avanti per la prima volta è chiude il terzo quarto.

Dimitrievikj lancia ancora la squadra di Todorov verso la volata finale, di fonte a un attacco azzurro completamente bloccato. Magdevski fa il resto, firmano il +8. Spissu sblocca l’Italbasket ma sono ancora Magdevski e Dimitrievikj a trascinare la Macedonia verso la vittoria. A poco valgono i punti di Ricci e Vitali nel finale. A 1’30” da termine Dimitrievikj esce dal match per infortunio ma Wiley e Nikolov prendono le redini e scrivono la parola “fine” sull’87-78.

TABELLINI:

MACEDONIA DEL NORD: Krstevski 2, Nikolov 2, Dimitrijevikj 22, Stojanovski V. 16, Magdevski 20, Gjuroski, Trajkovski 4, Simic n.e., Stojanovski D. 8, Robev n.e., Savikjevikj n.e., Wiley 13

All. Todorov

ITALIA: Spissu 17, Candi 3, Baldasso n.e., Ricci 2, Spagnolo 7, Bortolani 11, Baldi Rossi 6, Vitali 11, Zanotti, Alviti 7, Akele 4, Procida 10.

All. Sacchetti

Clicca qui per il boxcore completo

Foto fonte FIBA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.