James Harden getta la spugna dopo la sconfitta contro i Lakers: “Ho fatto il possibile. Amo Houston, ma…”

Home NBA News

Quella arrivata nella notte contro i Los Angeles Lakers è stata una sconfitta durissima per gli Houston Rockets, e non inganni il divario finale di “soli” 17 punti, 100-117. I texani sono stati sotto per tutto l’arco del match, a -21 dopo un quarto, a -23 all’intervallo, e solo nel garbage time sono riusciti a ricucire parte dello svantaggio.

James Harden non ha vissuto una bella serata nemmeno dal punto di vista personale: 16 punti, 7 rimbalzi, 6 assist e 5/16 dal campo. Ma probabilmente è stata la sensazione di impotenza contro un avversario che, si sa, punta al titolo NBA a portarlo a fare delle dichiarazioni scioccanti per i tifosi Rockets al termine della gara. Di fatto, il Barba ha per la prima volta pubblicamente suggerito che i suoi giorni a Houston siano sulla via della fine.

“Semplicemente non siamo forti abbastanza… Amo questa città. Ho fatto letteralmente tutto quello che potevo. Voglio dire, questa situazione è pazzesca. Non penso sia qualcosa che si può sistemare” ha dichiarato Harden.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.