Jared Dudley rivela: “I Clippers la squadra più tossica per cui abbia mai giocato”

Home NBA News

Durante una recente intervista con The Athletic, Jared Dudley ha toccato diversi temi della propria carriera, inerenti sia alla vita fuori dal campo che a quello che ha vissuto sul parquet in 12 anni di NBA.

Il veterano dei Los Angeles Lakers ha parlato in particolare della sua precedente esperienza ad LA, quando giocò per i Clippers nella stagione 2013-14. Quell’anno la franchigia era considerata una contender e soprannominata Lob City a causa dei molteplici alley-oop che Chris Paul alzava ogni sera per i vari Blake Griffin o DeAndre Jordan. Dudley ha definito però lo spogliatoio di quell’anno come “tossico” e quella squadra come “bipolare”, il tutto mentre citava Griffin alla domanda riguardante il peggior compagno di squadra avuto:

Peggior compagno di squadra… Wow. Non vado d’accordo con Blake Griffin adesso. Quando eravamo compagni però non avevamo un cattivo rapporto. Quella squadra era la più tossica. Era strano perché era una squadra bipolare. In qualche modo andavamo d’accordo fuori dal campo, ma non in campo. Griffin? Non mi piacciono la sua personalità e la sua attitudine. Penso sia un grande giocatore e che si debba differenziare questo dalla persona. E’ facile essere il miglior compagno quando si vince. Ma quando si perde? Quando si è sotto di 20? E questo era il problema più grosso per quella squadra. Avevamo i più grandi sbalzi di umore. Sopra di 20 andava tutto bene, alzavamo lob. Sotto di 20, la gente voleva picchiarsi e litigare. Non voglio dire che Griffin sia il peggior compagno che abbia avuto. E’ un ex compagno con il quale non parlo e non mi vedo più, non parliamo nemmeno in campo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.