Jeremy Lin: “Mostrare le proprie debolezze è una grande prova di forza”

Home NBA News

Jeremy Lin, campione NBA in carica con i Toronto Raptors, è ancora senza un contratto per la prossima stagione ed una decina di giorni fa ha esternato la difficile situazione psicologica che stava attraversando, dichiarando di sentirsi abbandonato dalla NBA e di avere ormai toccato il fondo.

In un ancor più recente discorso tenuto in pubblico a degli studenti di Shangai, il playmaker di origini taiwanesi non si è nascosto dietro le sue parole, ribadendo come sia giusto mostrare le proprie debolezze, simbolo di forza interiore: “Penso che mostrare le proprie debolezze sia uno dei più grandi segni di forza. Paradossalmente, essere in grado di riconoscere e convivere con i propri difetti è una delle cose più forti che si possa fare. Chi non ha delle debolezze? Tutti ce le hanno. Ma mostrarle è una cosa da pochi. Alla fine, io so che cosa ho attraversato per diventare quello che sono, conosco gli ostacoli che ho superato e so anche che giocatore di basket sono diventato e in cosa posso migliorare, so che la mia strada è ancora lunga. Quindi quello che voglio fare con tutto me stesso è provare ad essere la versione migliore di me ogni giorno“.

Lin non ha intenzione di continuare la propria carriera in Europa o altrove al di fuori della NBA, ed è ancora in attesa di una chiamata da una delle 30 franchigie, anche se i posti disponibili sono davvero limitati.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.