Jeremy Lin VS Ricky Rubio

Home

Jeremy Lin vs Ricky Rubio

ATTACCO: Le cifre parlano chiaro,Lin (consideriamo per buono i numeri da quando ha iniziato veramente a giocare) ha tenuto una media di 18 punti abbondanti,Rubio invece,essendo più playmaker puro,ha tenuto una media di 10 punti a sera. Punto a Linsanity.

DIFESA: Entrambi non sono ottimi difensori,soprattutto sulla palla,dato che vengono battuti facilmente dal palleggio. Premiamo lo spagnolo per la sua difesa sugli aiuti,dato che frutta più di 2 palloni rubati a sera.

GESTIONE GIOCO: Stiamo parlando di due playmaker è vero,ma con due stili di gioco differenti,infatti Lin è più un realizzatore,mentre the “Italian Pete Maravich” (soprannome datogli da Shaq) oltre ad essere un eccellente passatore è anche un buon rimbalzista per la sua stazza. Diamo il punto ancora a Tricky Ricky.

LEADERSHIP: Questo fattore è da prendere con le pinze,dato che la Linsanity ha letteralmente conquistato la Grande Mela quando il cinese ha avuto spazio. Ed è questo il problema,infatti Mr Lincredible ha dimostrato il suo valore quando i due migliori giocatori della squadra (Melo e STAT) erano fuori per infortunio,bisognerà valutare la sua leadership,il suo carisma in un contesto diverso,e Houston è perfetta per lui. Dunque,il giudizio è rimandato per il cinese. Differente è invece la questione per il prodotto della Joventut Badalona,che ha scalzato a suon di giocate Ridnour e Barea,conquistandosi il posto da titolare e confermando la sua leadership,ovviamente dopo il giocatore franchigia dei T’Wolves,ovvero Kevin Love. Punto allo spagnolo.

CLUTCH: Come ribadito in precedenza,valutiamo Lin nel suo periodo d’oro e,non si può negare che si è rivelato un eccellente clutch player,dato che ha risolto diverse partite in favore dei suoi. Rubio invece,nei finali di partita,deve cedere i tiri più importanti a Kevin Love. Sotto questo aspetto non c’è storia,vince JL17.

VERDETTO: Due playmaker esplosi dopo l’inizio della stagione,Lin addirittura verso febbraio. I numeri per ora sono a favore del catalano,che vince la sfida per 3 a 2. Il giudizio sul cinese però è parzialmente rimandato,dato che deve dimostrare di poter far bene anche in un contesto al di fuori della Grande Mela priva di Anthony e Stoudemire.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.