Jerrells riparte da dove aveva lasciato: prestazione sontuosa e vittoria ai supplementari per Milano

Coppe Europee Eurolega Home

Valencia Basket – AX Exchange Milano 98-103

(20-19, 45-41, 64-58, 74-74, 85-85)

Dopo la batosta casalinga contro lo Zalgiris, l’Olimpia torna a sorridere in Europa grazie alla prestazione dominante di Curtis Jerrells, al suo rientro in campo con la maglia dell’Olimpia. I suoi 30 punti aiutano Milano a espugnare la Fonteta di Valencia dopo due supplementari.

Coach Pianigiani schiera i soliti noti in quintetto: Theodore, Goudelock, Micov e M’Baye al fianco di Tarczewski. L’inizio del match è equilibrato, con i campioni di Spagna che si affidano al tocco morbido dall’arco di Van Rossom e dell’ex Siena Erick Green. Dal canto suo, l’Olimpia insegue soprattutto grazie a Theodore e M’Baye, molto aggressivo nei primi minuti: 20-19 dopo dieci minuti. Nel secondo quarto Tibor Pleiss domina il pitturato, poi l’ingresso in campo di Andrew Goudelock ristabilisce gli equilibri. All’intervallo il tabellone recita 45-41.

Al rientro dalla pausa lunga non sembra esserci storia per l’Olimpia. Imprecisi e poco attenti, i ragazzi di coach Pianigiani vengono asfaltati dai padroni di casa, trascinati da un Erick Green a tratti dominante. Senza una vera e propria idea di gioco, Milano prova ad affidarsi alle fiammate degli americani Theodore, Jerrells e Goudelock. Proprio il trio di esterni riporta i biancorossi a contatto: 64-58 dopo che il Valencia era scappato addirittura a +17. L’ultimo quarto inizia male per Milano, questa volta a causa di un episodio sfortunato che vede Goudelock costretto a lasciare la partita dopo un movimento sbagliato su una palla vagante (qui i primi aggiornamenti sull’entità del suo infortunio).

L’Olimpia non si lascia scoraggiare dall’imprevisto e con l’aiuto del grintosissimo duo Theodore-Jerrells rimane a contatto fino al 74-72 ad un minuto dal termine. Nell’ultimo giro d’orologio un paio di rimbalzi offensivi del Valencia fanno sì che a Milano restino solo 19 secondi per trovare la via del canestro. Con una penetrazione veloce, però, Theodore riesce a mandare la partita ai supplementari (74-74). I primi cinque di overtime sono un’equilibrata pioggia di triple dalla quale nessuno esce vincitore (85-85).

Sono di nuovo Curtis Jerrells e Jordan Theodore ad approfittare della stanchezza della squadra casalinga e risolvere il testa a testa a favore di Milano. Dopo ben 50 minuti di gioco il risultato finale è di 98-103 per gli ospiti. L’Olimpia si gode una vittoria sofferta ma meritata, nonché la prestazione sontuosa dell’idolo delle folle Jerrells, che inizia al meglio la sua seconda esperienza con la maglia biancorossa.

Valencia: Thomas, Abalde ne, Van Rossom 13, Rudez ne, Dubjevic 18, Vives 6, Martinez 4, San Emeterio 16, Pleiss 13, Sastre, Green 22, Doornekamp 6.

Milano: Goudelock 17, Micov 5, Kalnietis 3, Tarczewski 4 (10r), Cinciarini 3, Cusin ne, Abass ne, M’Baye 6, Theodore 20, Jefferson 7, Jerrells 30, Gudaitis 8.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.