Jerry Reinsdorf: “Mantenere i Bulls intatti nel 1998? Io e Michael ne parlammo, sapeva che non era possibile”

Home NBA News

Le parole di Michael Jordan alla fine del decimo e ultimo episodio di The Last Dance sulla possibilità di mantenere intatto il core dei Chicago Bulls dopo il sesto titolo e puntare a vincere il settimo hanno fatto storcere il naso al proprietario della franchigia, Jerry Reinsdorf, anche lui parte della docu-serie.

Jordan in particolare ha ascoltato le parole di Reinsdorf e le ha sostanzialmente smentite, dicendosi convinto che sia lui, che Pippen, che Rodman, che Kerr, che Phil Jackson sarebbero tornati ai Bulls almeno per un’altra stagione se ce ne fosse stata la possibilità. Parlando con la NBC, Reinsdorf si è detto contrariato da quanto dichiarato dal #23, parole da lui sentite per la prima volta proprio domenica sera, mentre guardava l’ultimo episodio di The Last Dance.

Non mi sono piaciute le sue parole. Cosa voleva dire? Sapeva tutto benissimo. Io e Michael ne parlammo privatamente all’epoca e non mi addentrerò nei dettagli. Ma non ho dubbi che anche il pensiero di Michael al tempo era che non potessimo mettere insieme una squadra da titolo l’anno successivo.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.