Brescia autoritaria, Jesi cade alla sua ultima partita tra le mura amiche

Serie A2 Recap

BETULLINE JESI-CENTRALE DEL LATTE AMICA NATURA BRESCIA 61-84

(12-26; 15-19; 15-20; 19-19)

Sfida con motivazioni di poca importanza attende Jesi e Brescia al UBI BPA Sport Center: i marchegiani sono già sicuri dei playout e oggi faranno esordire il neo-arrivato Corbett (Greene diretto a Casalpusterlengo), mentre per i lombardi i playoff sono già una certezza, anche se Roseto potrebbe insidiare il terzo posto dei biancoblu. Particolare la gara di oggi per David Moss, che esordì in Italia proprio con la canotta orange e che oggi tornerà da ex.

cittadini bresciaCorbett esordisce in quintetto con Santiangeli, Hunter, Battisti e Paci, mentre Brescia ripete lo stesso starting five di Treviglio con Passera, Moss, Alibegovic, Hollis e Cittadini. Dopo una buona partenza ospite, Corbett e Santiangeli producono un controparziale con cui gli orange riportano i conti in equilibrio (10-8); a questo punto Cittadini diventa il perno delle azioni d’attacco della Centrale del Latte che torna a comandare e inizia a tenere botta al duo avversario, con Hollis che aumenta le distanze con la tripla del +12 per un 16-2 di parziale, che diventa 18-2 con il canestro in chiusura di Alibegovic per il 12-26 al primo gong. Nel secondo quarto la formazione di Lasi prova a reagire con i colpi in canna del neo-acquisto americano, ma i biancoblu reggono in difesa e, nonostante il calo delle percentuali, restano sulla doppia cifra di vantaggio (25-36); sul finale, Jesi accusa un calo di energie e gli ospiti non perdonano con un parziale che allarga ancora il divario e chiude il primo tempo sul 27-45.

Marco Santiangeli (www.quellikeilbasket.it)

Al rientro sul parquet la gara si chiude in pochi minuti: tre bombe biancoblu costruiscono più di 20 lunghezze di margine, con Cittadini sempre protagonista (36-60), che vanificano gli sforzi iniziali dei ragazzi di coach Lasi che non riescono più a dare una vera e propria scossa al loro arsenale offensivo. Il terzo quarto sancisce già la vittoria di Brescia con 42-65 davvero autoritario. Il quarto periodo è una formalità per i biancoblu che portano a casa la terza vittoria consecutiva con il punteggio di 61-85.

MVP, Alessandro Cittadini: il capitano della Leonessa è in serata di grazia e contribuisce alla causa con 21 punti e 9 rimbalzi. TOP SCORER!

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.