Jim Boylen parla del licenziamento: “Non accetto critiche da chi non ha mai allenato”

Home NBA News

I Chicago Bulls dovranno per l’ennesima volta rifare tutto da capo: Arturas Karnisovas ha fatto la sua prima mossa da dirigente della franchigia licenziando coach Jim Boylen, che lascia i Bulls con un record di 39 vittorie e 84 sconfitte da capoallenatore.

Lo stesso Boylen ha rilasciato nella giornata di ieri una lunga intervista a NBC Sports Chicago, esprimendosi sulla decisione della dirigenza e sul suo lavoro a Chicago: “Nonostante ciò che pensi la gente, ho amato ogni secondo in cui ho lavorato per i Bulls, anche i momenti difficili, e ho dedicato tutto me stesso alla causa. Ho instaurato dei rapporti fantastici all’interno della franchigia e ho cercato sempre di trattare tutti con rispetto: la dirigenza mi ha chiesto di portare più disciplina ed etica del lavoro all’interno della squadra, i miei dettami erano quelli di allenarsi più duramente e difendere in modo migliore. La gente potrà dirmi che avrei potuto vincere più partite, ma con una squadra giovane e piena di infortuni non succede spesso. Non devo chiedere scusa per i miei metodi di lavoro, non mi preoccupo se tutte le critiche arrivano da chi non ha mai allenato, noi abbiamo sempre combattuto sul campo. Io non cerco di fare il dottore o di criticare un altro mestiere, io faccio l’allenatore.”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.