Joel Embiid impressiona tutti, ma i Cavaliers non si fidano

Home

embiid

“Impossibile che Joel Embiid non sia la prima scelta del prossimo Draft”. Lo ha scritto sul suo profilo twitter Adrian Wojnarowski uno tra gli “insider” più affidabili, se non il più affidabile di tutti. A quanto pare non è l’unico a pensarla così, dopo gli ultimi workout tantissimi scout sono rimasti impressionati dal lungo in uscita da Kansas.

Anche Bill Sammons, dopo aver assistito ad alcuni allenamenti, ha dichiarato di esser rimasto piacevolmente colpito dai progressi del ragazzo. Secondo lui i problemi alla schiena che lo hanno frenato negli ultimi mesi sono completamente risolti, sarà vero? E’ proprio questo che non convince i Cleveland Cavaliers che, dopo aver pescato un clamoroso flop lo scorso anno con Anthony Bennett, non vogliono correre nessun rischio e sono intenzionati ad andare sul sicuro. Secondo varie fonti, ora come ora, il primo nome ad esser pronunciato da Adam Silver la notte del Draft sarà quello di Andrew Wiggins, seguito da Jabari Parker. I Cavs non sarebbero dunque intenzionati a scegliere Embiid, ma se davvero le sue condizioni fisiche fossero ottimali sarebbero pronti a cambiare idea.

Bill Sammons ha inoltre aggiunto:

“Si muoveva senza sforzo, la sua schiena sta davvero bene. E’ un giocatore incredibile, non sembra che giochi a basket da soli 4 anni. Sa tirare da fuori, usare il gancio, ha un atletismo ed un’agilità pazzesche ed occupa tanto spazio con le braccia che si ritrova. Sarà probabilmente la prima scelta assoluta.”

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.