JR Smith si pente di aver picchiato un vandalo: “Sono deluso da me stesso”

Home NBA News

Subito dopo l’accaduto, JR Smith ieri aveva pubblicato un video in cui non solo non negava il proprio comportamento, ma anzi lo sottolineava. La guardia ex Cleveland Cavaliers, dopo aver partecipato a una delle tante manifestazioni anti-razziste di questi giorni, aveva colto sul fatto un ragazzo che sfondava il finestrino della sua macchina, lo aveva rincorso e lo aveva colpito con calci e pugni, ripreso da alcuni passanti.

Intervenuto al Pat McAfee Show, Smith si è però detto pentito del proprio comportamento, arrivando a dire di essere “deluso da sé stesso”. “Ho 34 anni e ho 4 figlie a casa. Indipendentemente da quanto fatto dal ragazzo, giusto o sbagliato, non voglio che le mie figlie abbiano un’immagine di loro padre come qualcuno capace di fare qualcosa di simile” ha dichiarato Smith.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.