Kalin Bennett, il primo gigante autistico nel mondo dell’NCAA

Home NCAA News

Kalin Bennett è diventato il primo giocatore autistico della storia dell’NCAA. Infatti Bennett fino all’età di 8 anni non parlava. Era tra quelli che “non avrebbero potuto mai combinare nulla nella vita”. E invece ha realizzato il sogno di tantissimi ragazzi, grazie a centinaia di cure e terapie che l’hanno portato a firmare con Kent State, in Division 1.

“Non voglio fare la differenza solo sul campo, ma anche fuori; voglio far capire ai bambini che davvero nulla è impossibile se ci credono veramente. Voglio usare questo palcoscenico per essere d’ispirazione per bambini autistici e non. Intendo dimostrare loro che se ci sono riuscito io, può farcela chiunque. Molte volte mi sono sentito solo ed abbandonato. È proprio in quei momenti che sono dovuto crescere!”.

Forza Kalin, siamo tutti con te!

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.