Kawhi Leonard sull’assalto al Congresso: “Ecco il white privilege, a me avrebbero sparato”

Home NBA News

Kawhi Leonard è stato fra i tanti giocatori NBA a criticare duramente i fatti avvenuti qualche ora fa a Washington, dove il Congresso è stato preso d’assalto da alcuni sostenitori di Donald Trump, nel tentativo d’impedire l’insediamento di Joe Biden.

Una delle questione più dibattute è l’atteggiamento della polizia, accusata di connivenza nei confronti degli assaltatori: un comportamento che stona molto con la dura repressione delle proteste collegate al movimento Black Lives Matter che si sono viste nei mesi scorsi.

Leonard, al termine della gara vinta dai suoi Clippers 101-108 contro gli Warrios, ha parlato molto duramente dell’argomento: “Abbiamo visto un chiaro esempio di cosa significhi white privilege negli Stati Uniti ed è molto triste perché se lì ci fosse stato chiunque di noi sarebbe stato colpito con gas lacrimogeni, taser o addirittura ferito con le armi”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.