Kendrick Perkins dopo l’eliminazione dei Celtics: “Irving ha mancato di rispetto alla città di Boston”

Home NBA News

Kendrick Perkins ha continuato ad andarci duro con Kyrie Irving dopo l’eliminazione dei Boston Celtics in Gara-5, per mano dei Milwaukee Bucks. Al termine di Gara-4, con il playmaker reduce da due prestazioni da 8/22 e 7/22 al tiro, l’ex centro biancoverde aveva dichiarato che Irving non sarà mai Batman, ovvero non sarà mai in grado di interpretare il ruolo di stella principale in una squadra, ma avrà sempre bisogno di un LeBron James al proprio fianco.

Eliminati definitivamente i Celtics, e con Irving a 6/21 al tiro in Gara-5, Perkins ha ribadito il concetto, rincarando anzi la dose, durante l’ultima puntata di The Herd su Fox Sports Radio.

In questa serie penso che il modo in cui Kyrie ha giocato sia una mancanza di rispetto verso la città di Boston, una mancanza di rispetto verso la franchigia, e non ha per niente rappresentato il Celtic Pride. E’ stato un cattivo leader e ha dato prova di non essere Batman.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.