Kerr ammette di essere dispiaciuto della sospensione dell’NBA per chi avrebbe potuto vincerla, non per gli Warriors

Home NBA News

L’allenatore dei Golden State Warriors, Steve Kerr, ha rivelato di essere dispiaciuto per le squadre che avrebbero potuto vincere l’NBA in questo 2019-2020 poiché difficilmente l’annata di concluderà.
Dopotutto, fino a qualche mese fa, i californiani erano ai piani altissimi della Lega e probabilmente ci ritorneranno l’anno prossimo.

La squadra degli Warriors detiene attualmente il peggior record (15-50) proprio prima che l’NBA sospendesse le restanti partite della stagione regolare a causa dell’allarmante minaccia COVID-19. Golden State non giocherà i playoff (se ci saranno) per la prima volta dopo la stagione 2011-2012.

“Per noi è diverso. Perché non andremo da nessuna parte a livello competitivo. Quindi mi dispiace per le squadre che hanno possibilità di vincere come Clippers, Lakers, Bucks, Toronto o Boston. Tutte queste compagini avrebbero potuto vincere l’NBA”.

Fonte: The Athletic

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.