Kevin Durant: “I falli tecnici? Colpa del mio amore per questo gioco”

Home NBA News

Kevin Durant recentemente è stato espulso per la quinta volta in questa stagione. A fronte di questo apparente nervosismo della star di Golden State Warriors, KD attribuisce la colpa all’amore e alla passione per il gioco. Il giocatore ha rilasciato un’intervista dove dichiara:

E’ colpa delle mie emozioni e della mia passione per il gioco. Dopo aver vinto il titolo l’anno scorso ho capito che non è cambiato tanto. Pensavo che il titolo avrebbe colmato un vuoto. Ma non lo ha fatto. In estate ho capito che l’unica cosa  che conta per me è il gioco e quanto lavoro. Tutto quello che succede fuori dal campo, i social media, quello che la gente pensa, non è importante. Quello che abbiamo fatto l’anno scorso è stato speciale e voglio riprovare le stesse emozioni di nuovo. Il mio amore e la mia passione per il gioco è sbocciato di nuovo e questa è l’unica cosa che conta. E sto portando questa mia sete di pallacanestro in partita. ma so di dover tenere questo mio “fuoco” sotto controllo e lo farò”.

La disponibilità di Kevin Durant sarà sicuramente preziosa per coach Kerr e per i Golden State Warriors, che attualmente sono anche privi di Steph Curry.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.