Kevin Durant sull’ultimo possesso: “Sono caduto, e non sono caduto da solo”

NBA News

Finale thrilling nel match di cartello del giorno di Natale tra Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers, avversari anche alle ultime due Finals. Dopo il canestro del +1 di Kyrie Irving, i Dubs avevano ancora poco più di 3 secondi per costruire un tiro vincente, la palla è finita immediatamente nelle mani di Kevin Durant, ma il #35 è caduto in seguito ad un contatto sospetto con Richard Jefferson, non riuscendo ad effettuare un vero tiro.

L’episodio ha fatto molto discutere e probabilmente verrà chiarito in giornata, quando la NBA pubblicherà il report arbitrale corretto degli ultimi 2 minuti di gioco. Nel frattempo però Durant, nel post-partita, interrogato dai giornalisti sul presunto fallo subito ha dichiarato: “Sull’ultimo possesso sono caduto, e non sono caduto da solo”.

Secondo Jefferson, invece, sarebbe andata diversamente: “Durant ha perso l’equilibrio, quando stava cercando di restare in piedi è inciampato ed è caduto”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.