Kevin Durant, tre gare così non si vedevano dal 2007 in NBA

Home NBA News

Nelle ultime tre partite, Kevin Durant ha incarnato perfettamente l’espressione “caricarsi la squadra sulle spalle”, viste le assenze per i Golden State Warriors di Stephen Curry e Draymond Green, oltre ovviamente a quella di DeMarcus Cousins e a quella di Alfonzo McKinnie. Il #35 ha vinto con prestazioni dominanti due gare, contro Sacramento e Orlando, perdendo solo al supplementare ieri notte invece contro Toronto.

Durant ha segnato rispettivamente 44, 49 e 51 punti in queste tre partite, diventando l’unico giocatore NBA dal 2007 a riuscire a segnare almeno 44 punti in tre gare consecutive. Allora ci riuscì Kobe Bryant, che con i Lakers lo fece per quattro volte: tra il 16 e il 23 marzo segnò 65, 50, 60 e 50 punti, fermandosi a “soli” 43 nella gara successiva, tutte vittorie per i giallo-viola. La prossima partita di KD sarà contro Detroit, ma dovrebbe anche rientrare Curry in quell’occasione: riuscirà l’ex Thunder a raggiungere il Black Mamba?

Francesco Manzi

Milano native. Laureato in Scienze Politiche all'Università Statale di Milano, studente di Comunicazione per le Organizzazioni e le Imprese all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Tifoso degli Orlando Magic e dell'AC Milan, fondatore di BasketUniverso con una passione smodata per sport e musica rap.
  • 113
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.