Kevin Garnett: “Anthony Davis è stato a New Orleans abbastanza, è il momento di andare a LA”

Home NBA News

In questi giorni si è parlato molto della possibilità di un passaggio, a stagione in corso, di Anthony Davis ai Los Angeles Lakers. Nonostante Alvin Gentry abbia voluto confermare che i New Orleans Pelicans non hanno intenzione di cedere la propria stella, LeBron James ha iniziato ha tastare il terreno, prima a parole e poi andando addirittura a cena con l’avversario dopo una gara di RS.

A gettare ulteriore benzina sul fuoco ci ha pensato Kevin Garnett, che ha dato la propria benedizione a questo passaggio di Davis dai Pelicans ai Lakers. Proprio The Big Ticket, che ad inizio anni 2000 non fece qualcosa di così diverso, quando lasciò uno small market come Minnesota per andare a vincere il titolo a Boston. Queste le parole di KG a USA Today:

Per Anthony Davis giocare a New Orleans non voglio dire che sia una perdita di tempo, ma non sta sfruttando il proprio tempo. Deve andare da qualche altra parte a giocare con un’altra stella, così che possano lottare per il titolo. E’ stato a New Orleans a sufficienza, è tempo di cambiare. Le cose stanno così, non c’è momento migliore di questo. Tutto è aperto per Davis. Se andasse ad LA, avrebbe una finestra di sei o sette anni per vincere e sarebbe fantastico. Questa è la sua era. Deve succedere.

E poi sul fatto che Davis a settembre abbia cambiato agente, firmando con Rich Paul, proprio lo stesso agente (e amico) di LeBron:

Capisco decisamente il senso della mossa. E’ la m***a più pazzesca che abbia mai visto. Rich Paul, uno dei f*****i migliori amici di LeBron, ora lo rappresenta? Dai, amico!

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.