Kobe: “Se fossero i Playoffs, tornerei oggi”, ma coach D’Antoni frena gli entusiasmi

Home

PEK709_NBA-_1015_11--473x264

I Los Angeles Lakers sono in Cina in questi giorni per alcune partite di pre-season, oggi pomeriggio hanno perso contro i Warriors mentre Kobe Bryant, ancora alle prese con l’infortunio al tendine d’Achille, li guardava in borghese dalla panchina. Ma sono ormai settimane che si parla del rapidissimo recupero di Kobe, che secondo le stime doveva stare fuori fino a Dicembre, ma che che ora sembra poter tornare addirittura per la prima partita di stagione regolare. Prima dell’allenamento di stamattina, il 24 giallo-viola ha dichiarato a proposito:

Mi sento molto bene, quindi oggi andrò in campo e proverò a muovermi. Se quella di oggi fosse una partita di Playoffs o delle Finals giocherei? Probabilmente sì.

A frenare gli entusiasmi ci ha pensato però poco fa coach Mike D’Antoni, che evidentemente non vuole forzare troppo i tempi di recupero di Bryant. In seguito al match giocato a Pechino, l’allenatore dei Lakers ha risposto alle domande dei giornalisti:

Se giocherà la prima partita di stagione regolare? E’ un superuomo, quindi non posso dirlo. Non penso però che sia ancora pronto per scendere in campo. I suoi fans qui in Cina impazziscono nel vederlo e penso sia proprio per la forza, la determinazione e la voglia di vincere che Kobe ha dimostrato lungo tutta la propria carriera.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.