Kuzma e Kobe

Kuzma ricorda il primo allenamento con Kobe: “Io lì 45 minuti prima, lui in ritardo. Ma è stato bellissimo”

Home NBA News

In una lunga intervista intitolata “To My Lakers Family” rilasciata al The Players’ Tribune Kyle Kuzma, nuovo giocatore dei Washington Wizards, ha ripercorso i suoi anni nella città degli angeli. In particolare, Kuzma ha rivelato tutta una serie di storie e aneddoti e la più interessante è quella riguardo il suo primissimo allenamento assieme a Kobe Bryant.

Ecco il ricordo di Kuz di quel giorno:

“Mi sveglio super, super presto. Saranno state tipo le 5:45 ed esco di casa per le 6:30. Non c’è nessuno per la strada, quindi vado un po’ più forte per arrivare a Newport perché non vedo l’ora. Ho questa visione di Kobe nella mia testa: lui era già in palestra presto, già lì e mi aspettava e si allenava. Arrivo verso le 7:15. Quarantacinque minuti di anticipo. Ovviamente, questo fo***to ragazzo non si fa vedere fino alle 8:05 – e abbiamo allenamento alle otto! È andato tutto bene, ma ero sicuro che Kobe sarebbe arrivato lì prima di me.

Iniziamo l’allenamento, poco da dire è stato letteralmente il più duro che abbia mai fatto in vita mia.

E mi sono detto: “È agosto, siamo abbastanza vicini alla stagione e in questo periodo penso di essere in una discreta forma fisica. Sto correndo, mi alleno, sto facendo un sacco di cose per migliorare la mia condizione”. Ma Kobe mi diceva: “Va bene, ora faremo questo movimento, vai. Dobbiamo fare 25 ripetizioni di ogni singolo movimento”. Ecco, mediamente in palestra ne fai 10, o 12. Noi ne stavamo facendo 25 di ognuno. Una volta finito l’allenamento ero completamente, ma completamente, distrutto, stanco morto. E lì per lì ho anche pensato di aver fatto il peggior allenamento della mia vita perché ero stanco e ho sbagliato tiri su tiri. Ma alla fine terminiamo, ci stringiamo la mano, e ce ne andiamo.

Il giorno dopo incontro il GM dei Lakers Rob Pelinka che mi dice: “Oh amico, Kobe ha detto che avete fatto un ottimo allenamento. Ha detto che eri davvero in ottima forma“. E io ero incredulo, non potevo credere che l’avesse detto davvero.

È stato molto divertente.

Un piccolo complimento da Kobe è davvero tutto ciò che serve. Racconterò ai miei nipoti di quando Kobe ha detto che ero in forma. Sono delle cose che davvero conservi nella memoria per sempre.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.