Kyle Kuzma: “I Lakers non avevano nessuna intenzione di cedere Ingram, Ball e Hart”

Home NBA News

I Los Angeles Lakers sono risaliti prepotentemente nei ranking NBA per la stagione 2019/20 dopo un offseason da protagonisti: la dirigenza gialloviola è riuscita nell’intento di ottenere le prestazioni di Anthony Davis e formare la coppia dei sogni insieme a LeBron James, che sotto la guida di coach Vogel cercheranno di riportare i playoff in California, che mancano da troppo tempo.

La trade che ha portato AD in gialloviola ha costretto i Lakers a sacrificare 3 giovani talenti come Brandon Ingram, Lonzo Ball e Josh Hart, che hanno fatto le valigie con destinazione New Orleans. La dirigenza è riuscita, però, a trattenere Kyle Kuzma, che in una recente intervista ad ESPN ha dichiarato che il front office non aveva intenzione di rinunciare al proprio young core, ma quando si è presentata l’opportunità di ottenere Davis in cambio, non hanno potuto rinunciare: “La dirigenza ci ha parlato chiaro, sul serio, non volevano scambiare nessuno di noi. Fomavamo insieme un gruppo di giovani talenti con molte promesse per il futuro. Quando hai 3 o 4 giovani talenti come noi nella NBA di oggi, non vuoi lasciarli andare facilmente. Ma quando hai l’opportunità di ottenere un giocatore come AD, ogni cosa può accadere“.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.