Kyrie Irving attacca i tifosi dei Boston Celtics con una storia su Instagram di 329 parole

Home NBA News

Kyrie Irving, stella dei Brooklyn Nets, non si è trattenuto su Instagram dopo aver subito i fischi dei tifosi dei Boston Celtics al TD Garden, nonostante lui non fosse presente.

L’ex Cavs non ha giocato per Brooklyn a causa di un presunto infortunio alla spalla stanotte. Tuttavia, sebbene fosse assente, i supporters biancoverdi hanno cantato “Kyrie sucks” durante tutto il match tra Celtics e Nets. Boston alla fine ha vinto 121 a 110, con il sostituto di Kyrie, Kemba Walker, autore di una prova da 39 punti, 6 rimbalzi e 4 assist.

Dopo la partita, però, Irving si è sfogato attraverso le storie di Instagram, criticando il loro trattamento verso i giocatori in generale.
L’ex #11 ha sottolineato che nello sport si dovrebbe mostrare amore invece di evidenziare l’odio, che non è significativo, eccezion fatta per i media, i quali hanno più materiale da scrivere.

“Succede sempre e stasera lo sport/intrattenimento ha mostrato come non può non essere ignorante e invadente. È un grande SPETTACOLO che significa MOLTO POCO nel mondo reale”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.