Kyrie Irving dice “F*****o il Ringraziamento”, poi si scusa

Home NBA News

L’ultima sconfitta contro i Knicks, che ha portato i Boston Celtics sul 9-9 e ottavi ad Est, deve aver fatto davvero arrabbiare Kyrie Irving, che al TD Garden ha giocato una partita da 9/25 al tiro nonostante alla fine i punti siano stati 22 e gli assist 13. Mentre usciva dallo spogliatoio al termine del match, come riportato da Jay King di The Athletic, qualcuno avrebbe augurato “Buon Ringraziamento!” al playmaker biancoverde, visto che Boston, come tutti, ha avuto ieri notte di pausa per la celebre festività americana. Irving però, in preda probabilmente alla frustrazione per la sconfitta, ha risposto nervosamente: “F*****o il Ringraziamento!”.

Ovviamente lo sfogo di Irving non è passato inosservato, così il giocatore ex Cavs ha dovuto scusarsi ben presto su Twitter: “Ho parlato in preda alla frustrazione l’altra sera e ho detto parole che un professionista non dovrebbe dire. Non volevo mancare di rispetto a questa festa o a chi la celebra con rispetto. Sono grato per il tempo che possiamo condividere con le nostre famiglie. Siamo sempre uniti”. C’è chi ha imputato la prima dichiarazione di Irving alle proprie origini nativo-americane: il Giorno del Ringraziamento è infatti un uso che risale all’arrivo degli europei in America nel 1600, con conseguente sterminio delle popolazioni locali.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.