Kyrie Irving fa mea culpa: “Quest’anno ho commesso tanti errori comportamentali”

Home NBA News

Dopo mesi molto difficili, nell’ultima settimana i Boston Celtics hanno trovato finalmente un po’ di serenità: i biancoverdi hanno vinto contro Washington, Golden State, Sacramento ed LA Lakers, perdendo soltanto contro Houston. Kyrie Irving, che sta mantenendo 23.5 punti e 6.9 assist di media in questa seconda stagione a Boston, ha giocato tutte queste gare tranne quella contro i Kings, realizzando 30 punti contro i rivali giallo-viola.

Il playmaker negli ultimi mesi ha vissuto pochi alti e molti bassi, culminati in delle dichiarazioni post-partita spesso sopra le righe o di accuse, a volte nemmeno troppo velate, ai compagni. Approfittando del periodo positivo, Irving ha deciso di fare mea culpa e chiedere scusa proprio per questo suo comportamento, ai microfoni di Chris Haynes di Yahoo!Sports:

Il modo in cui mi sono occupato delle cose non è stato perfetto. Ho fatto molti errori e me ne prendo tutte le responsabilità. Chiedo scusa. Non ho detto sempre la cosa giusta, non voglio mettermi su un piedistallo. Sono un normale essere umano che fa degli sbagli. A causa della fissazione di dimostrare che la gente si sbagliava, ho preso delle cattive abitudini, come leggere le cose che scrivevano i media e reagire male. Non è così che sono fatto veramente.

Poi Irving ha anche parlato del ruolo che i media hanno sulla vita dei giocatori NBA:

Ormai quando si tratta di basket, è più intrattenimento che altro. Questo è ciò che mi irrita di più. E’ come se fosse un reality show, ad ogni angolo. Tutto ciò che dici crea grandi controversie. Spacca gli spogliatoi. I media spaccano gli spogliatoi. Succede sempre, anche se le persone non vogliono ammetterlo.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.