La Carrellata di BU #22: Jamison conteso da quattro squadre, Oden diviso tra Heat e Pelicans, Harris firma coi Mavs, tre obiettivi per i Knicks

Home
Greg Oden, solo 82 partite in NBA dal 2007
Greg Oden, solo 82 partite in NBA dal 2007

Sistematosi anche Brandon Jennings ai Detroit Pistons, sul mercato dei free agent non rimangono più grandissimi giocatori, ma ottimi gregari. A partire da Mo Williams, il playmaker che nell’ultima stagione era agli Utah Jazz ha incontrato qualche giorno fa la dirigenza dei Memphis Grizzlies e nei prossimi giorni potrebbe annunciare la sua prossima destinazione, su di lui ci sono anche gli occhi dei Miami Heat.

Proprio i Campioni NBA in carica aspettano una risposta da Greg Oden che dovrebbe arrivare domani. Il centro ex Portland Trail Blazers dovrà decidere tra gli Heat e i New Orleans Pelicans, sempre all’erta anche i Dallas Mavericks. I texani intanto hanno ufficializzato l’acquisto di Devin Harris, ritardato per via di un problema fisico, il playmaker ha firmato un contratto annuale al minimo per i veterani (1.3 milioni), mentre il contratto stipulato precedentemente era un triennale per 9 milioni di dollari complessivi.

I New York Knicks sono ancora alla ricerca di un playmaker per completare il proprio roster e, al nome di Delonte West, si è aggiunto anche quello di Beno Udrih, nell’ultima stagione tra Milwaukee e Orlando. Insieme a Udrih potrebbe arrivare nella Grande Mela anche il centro iraniano Hamed Haddadi, anch’egli free agent.

Tra i free agent rimane ancora il lungo Antawn Jamison, reduce da una stagione con i Los Angeles Lakers, che nelle ultime ore è stato cercato da Chicago Bulls, Los Angeles Clippers, Memphis Grizzlies e Charlotte Bobcats. I Lakers cercheranno di cautelarsi aggiungendo un altro uomo alla panchina: Marcus Landry, fratello di Carl dei Kings, che ha giocato la Summer League per i giallo-viola. Intanto coach Mike D’Antoni ha affermato che allargherà le rotazioni dalla prossima stagioni e giudicato la scelta di Dwight Howard di unirsi ai Rockets come “un’azione impulsiva”.

Giannis Antetokounmpo al momento della firma coi Bucks
Giannis Antetokounmpo al momento della firma coi Bucks

I Brooklyn Nets hanno annunciato che Tornike Shengelia, ala georgiana, si sottoporrà ad un intervento al ginocchio, il giocatore sarà pronto per il training camp ma salterà Eurobasket. I Detroit Pistons, nonostante potranno contare su Brandon Jennings e Chauncey Billups nello spot di PG, sembrano intenzionati a firmare la scelta dell’ultimo Draft Peyton Siva, prodotto di Louisville che era finito nel mirino di Bologna e Caserta.

Infine i Philadelphia 76ers pensano al taglio del centro Kwame Brown, che ha sfruttato l’opzione sul proprio contratto per la prossima stagione, i Milwaukee Bucks hanno firmato la 15esima scelta all’ultimo Draft Giannis Antetokounmpo, per cui si prospettava un ritorno in Europa che non ci sarà, e gli Oklahoma City Thunder aggiungono allo staff di coach Brooks due nuovi assistenti: Robert Pack, in arrivo dai Clippers, e Mike Terpstra, che ha lavorato in NCAA, high school e CBA.

[banner align=”aligncenter”]

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.