La carrellata NBA di BU #21: K-Mart e Mike Miller ritornano a New York e Memphis, H. Barnes farà il sesto uomo

Home

20130725-200040.jpg

Nelle ultime ore sono giunti fino a noi numerosi Rumors e altrettante dichiarazioni molto interessanti.
Partiamo con una grande notizia per i tifosi dei New York Knicks: il reparto lunghi è stato ulteriormente rinforzato dal rinnovo di Kenyon Martin. Dopo le firme di due personaggi come JR Smith e Metta World Peace si aggiunge al roster un altra personalità controversa che senza dubbio potrà essere fondamentale in una franchigia che sta cercando di migliorare anche, se non soprattutto, il gioco difensivo.
Rimanendo sempre attorno al mercato dei lunghi, si registra un forte interesse degli Spurs verso Timofey Mozgov, il centro russo è migliorato molto negli ultimi due anni e, malgrado a Denver abbia avuto poco spazio, potrebbe rivelarsi una buona aggiunta vista anche la capacità dello staff di San Antonio di lavorare positivamente sui giocatori con potenziale in parte nascosto.

Secondo Marc Stein manca solo l’ufficialità, Mike Miller, infatti, avrebbe giá accettato l’offerta dei Memphis Grizzlies lasciando a bocca asciutta i Thunder (che comunque si sono coperti con Derek Fisher che, in quanto ad esperienza, è anche superiore a Miller). I dettagli sono attesi nelle prossime ore.
Anche i Lakers cercano gli ultimi tasselli per completare il roster, perciò avrebbero rivolto la loro attenzione verso Austin Daye. L’ala piccola è Free Agent ed ha giocato nell’ultima stagione prima a Detroit poi, in seguito allo scambio che ha portato Gay a Toronto, ai Grizzlies.
Obiettivo raggiunto dagli Atlanta Hawks per quanto riguarda l’operazione Nogueira, il lungo scelto all’ultimo Draft sbarcherà in NBA giá dal prossimo anno, la dirigenza di Atlanta è infatti riuscita ad ottenere uno sconto sul buyout del giocatore.
Da registrare, infine, l’interesse dei Boston Celtics verso Nolan Smith. Il giocatore è stato invitato a partecipare al training camp e servirebbe a completare la rotazione degli esterni.

Siamo giunti in conclusione alle dichiarazioni molto interessanti venute a galla nelle ultime ore. A partire da Mark Cuban, che ha dichiarato di vedere in Dirk Nowitzki un possibilissimo MVP della prossima stagione, arrivando a Mike Brown, convinto di avere a disposizione una squadra da titolo.
Ancor più degne di nota sono le parole di Harrison Barnes, l’ala scelta dai Warriors nel Draft 2012 ha impressionato positivamente negli ultimi playoff e con l’arrivo di Andre Iguodala potrebbe perdere dei minuti. Secondo lui ciò non è un problema:

“Il mio ruolo rimane lo stesso: dare il massimo per raggiungere la vittoria. Indipendentemente dal fatto che io parta in quintetto o meno, i minuti ci saranno e l’importante è impegnarsi e sfruttarli. La dirigenza ha fatto benissimo a firmare Andre, ammiro il fatto che nonostante l’ultima stagione sia stata ottima lo staff cerchi di migliorare la squadra. Ora abbiamo più esperienza e maturità con l’arrivo di Iguodala.”

Ottima notizia quindi per i tifosi Warriors che sicuramente avranno pensato alla nuova chimica di squadra come un possibile problema.

Chiudiamo con una richiesta da parte dell’associazione giocatori. Si vuole fare chiarezza sulle regole riguardanti il flopping, stabilendo inoltre se è lecito da parte della NBA adottare questo tipo di misure nei confronti dei giocatori. Nei prossimi giorni verrá chiesto un incontro con il commissioner Stern e i rappresentanti della National Basketball Association.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.