La carrellata NBA di BU #3: I Nuggets prendono contatti con Hollins, i 76ers con Karl. Kirilenko potrebbe lasciare Minnesota e i Bucks propongono un triennale a Ellis

Home

karl

DRAFT:

Shabazz Muhammad, dopo aver svolto dei workout con i Suns, è rimasto colpito dalla società tanto da proporsi: “Hanno bisogno di uno che segni tanti punti“. I Suns hanno la scelta #5 e, a questo punto, pare probabile che scelgano l’ex UCLA.

Dario Saric, ala grande croata, dopo essersi iscritta al draft decide di fare un passo indietro ritirandosi e rimanendo in europa.

– I Minnesota Timberwolves sono fortemente interessati a Victor Oladipo. La guardia in uscita da Indiana verrà scelta con ogni probabilità intorno alla quarta chiamata e i T’Wolves (che hanno la chiamata #9) starebbero provando a formulare una trade con la quale arrivare ad una tra le prime 4 scelte.

FREE AGENCY:

– I Milwaukee Bucks iniziano a muoversi sul mercato in vista di una free agency molto dura da affrontare (scadranno i contratti di Jennings, Ellis e Redick). La dirigenza propone un contratto da 36 milioni complessivi di due anni con la player option per un terzo anno. Monta Ellis non sembra particolarmente interessato a rimanere ai Bucks.
Andrei Kirilenko potrebbe lasciare Minnesota. Il giocatore ha una player option da 10 milioni per il prossimo anno e, malgrado economicamente sia molto vantaggioso rimanere ai Timberwolves, starebbe pensando di trovare una soluzione migliore per lui e la sua famiglia. Dal canto suo, la dirigenza vorrebbe trattenere AK-47 ma i 10 milioni del suo contratto sembrano leggermente eccessivi.

COACH E GM:

– Dopo il divorzio tra Karl e i Nuggets entrambe le parti guardano al futuro. Coach Karl è stato contattato dai 76ers che sembrano intenzionati a portarlo sulla loro panchina per la prossima stagione. Una possibile alternativa per l’allenatore ex-Denver potrebbero essere i Los Angeles Clippers che però appaiono sfavoriti rispetto a Phila.

– Anche i Denver Nuggets iniziano a sondare il terreno in cerca di un nuovo coach. Avrebbero ottenuto, infatti, il permesso dalle rispettive società di parlare con Brian Shaw (assistente ad Indiana) e Lionel Hollins (coach di Memphis destinato ad allenare altrove la prossima stagione).

ALTRO:

Jay Z si dimostra un abile uomo d’affari anche in campo sportivo. Dopo aver fondato la Roc Nation Sport, è riuscito subito ad attirare importanti personaggi del mondo del basket ma non solo. Kevin Durant lascia il suo vecchio agente per unirsi a Jay Z e probabilmente verrà seguito anche dalla probabile scelta #1 al prossimo Draft: Nerlens Noel.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.