La Dinamo batte Massagno e vola in finale: sfiderà Brindisi

Home Serie A Recap

Oristano accoglie per la prima volta la Dinamo Banco di Sardegna e lo fa con il pubblico delle grandi occasioni, sugli spalti del nuovissimo Palasport Sa Rodia, inaugurato nel pomeriggio, oltre 2000 spettatori ad applaudire ed incitare i giganti. Nella semifinale del 1° Torneo Città di Oristano –  Trofeo Città di Eleonora Jerrells e compagni affrontano gli svizzeri del SAM Basket Massagno. Lo staff Dinamo tiene Dyshawn Pierre precauzionalmente a riposo, Spissu, Jerrells, Vitali, Evans, Bilan sono i cinque scelti da coach Pozzecco nel quintetto iniziale.

Il Banco parte subito con il piede sull’acceleratore, Miki Vitali sugli scudi nei primi minuti di gioco, Massagno recupera fino al -1 (9-8), problemi di falli per Miro Bilan (3) costretto a sedersi in panchina dopo appena 2’30’’, dentro Magro. Spissu impreciso, gli svizzeri ne approfittano e sul 12-14 al 6’ è timeout. Si sblocca Jerrells che riequilibra il match, la Dinamo mette la freccia grazie ad uno splendido Vitali (13 punti e 100% al tiro, 4 assist, 3 rimbalzi, 22 di valutazione), dopo 10’ è 21-18.

Massagno regge bene l’urto ad inizio secondo quarto, Sorokas segna e difende, tecnico alla panchina svizzera, si accende il Banco che dà una significativa spallata al match: Gentile dalla lunetta realizza, show time arancio blu finalizzato da Bilan, tripla di Spissu dopo lo 0/3 al tiro, sul +13 è timeout ospite (38-25 al 15’). La Dinamo gestisce il vantaggio, primi punti per Dwayne Evans, si va negli spogliatoi sul 44-30.

Spissu-Vitali e il Banco decolla, Bilan out per 5 falli (24’15’’), tecnico per proteste alla panchina sassarese, Massagno dà filo da torcere e risale fino al -10, (57-47 al 27’), i giganti calano un po’ d’intesità, la terza frazione si chiude 65-53 (Vitali 19 punti).

Tegola ad inizio del quarto quarto, l’MVP del match Miki Vitali abbandona il campo per un problema alla caviglia, il Banco patisce il colpo, Massagno lotta su ogni palla vagante e a 5’ dal termine è sempre lì, 72-62. Bucarelli appena entrato ruba palla e vola in contropiede, è la scossa decisiva, Evans in allontanamento firma il +14, 5° fallo anche per Aw, CJ sale in cattedra e scava il solco decisivo con due triple alla “The Shot”, 82-62. Scorrono gli ultimi minuti, Buca e Magro sigillano il risultato, finisce 88-66. La Dinamo Banco di Sardegna conquista la finale e domani alle 20:30 giocherà contro l’Happy Casa Brindisi.

I tabellini.

Parziali: 21-18, 23-12, 21-23, 23-13.

Progressivi: 21-18, 44-30, 65-53, 88-66.

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 10, Bilan 8 (4/5 da 2), Bucarelli 6 (3/3 da 2), Devecchi ne, Sorokas 9, Evans 13 (5/6 da 2), Magro 9 (2/3 da 2, 5/7 tl), Pierre ne, Gentile 9, Maganza ne, Vitali 19 (3/6 da 2, 3/4 da 3, 4/4 tl), Jerrells 5. All. Gianmarco Pozzecco
Rimbalzi: Evans 10, Vitali 9. Assist: Jerrells 7, Vitali 7.

SAM Basket Massagno: Gruninger 5, Veri, Martino, Mladjan 16, Aw 11, Kelly 8, Mausli, Slokar 8, Andjelkovic 6, Miljanic 12. All. Robbi Gubitosa

Spettatori: 2162

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.