La Dinamo torna alla vittoria: battuto il Falco Vulcano

Coppe Europee Europe Cup

Falco Vulcano-Dinamo Banco di Sardegna Sassari 60-92

(14-18; 16-29; 15-28; 15-17)

Dopo l’inaspettata sconfitta subita domenica contro Pistoia, la Dinamo Sassari rialza la testa e batte senza troppi patemi il Falco Vulcano, chiudendo così il primo turno della FIBA Europe Cup con 11 punti, frutto di 5 vittorie e una sola sconfitta. I sassaresi ora devono aspettare il risultato del match tra Szolnoki Olaj e Leicester Riders. In caso di vittoria degli ungheresi, la Dinamo chiuderà al secondo posto, viceversa invece, vincerà il girone.

Le due squadre iniziano il match molto contratte e dopo 3′ il punteggio è ancora fermo sullo 0-0. Biro da una parte e Pierre dall’altra sbloccano gli attacchi delle due squadre, che iniziano a segnare con maggior frequenza e al 6’30” il Falco Vulcano è avanti 11-5. La Dinamo però riesce a realizzare un parziale di 0-10, trascinata da Gentile e Pierre e si porta così avanti 11-15. Biro sblocca l’attacco della compagine ungherese, ma Sassari conserva il vantaggio e chiude i primi 10′ avanti 14-18.

Nel secondo quarto Cooley e Parodi regalano alla Dinamo il +8 sul 14-22. L’ex Bologna Reddic prova a tenere i suoi in partita, ma è sempre Sassari ad avere in mano il pallino del match e prima tocca la doppia cifra di vantaggio (16-28 dopo la tripla di Spissu), poi vola sul +17 al 16′: 21-38. Negli ultimi minuti del quarto il Falco Vulcano con Toth trova la via del canestro, ma la Dinamo amministra il vantaggio senza troppi patemi e la tripla di Smith chiude il primo tempo sul 30-47.

Al ritorno dagli spogliatoi la musica non cambia e la Dinamo incrementa il proprio vantaggio e il layup di Spissu vale il +22: 33-55. Il Falco Vulcano non riesce a reagire e Sassari ne approfitta per portarsi sul +28, chiudendo così un parziale di 11-0 (33-61). Varadi sblocca l’attacco ungherese, ma Sassari controlla il vantaggio, tocca anche i 31 punti di vantaggio (38-69) e all’ultimo quarto è avanti 45-75.

Nell’ultimo periodo il Falco Vulcano prova inizialmente a rendere meno amara la sconfitta tornando a -23 dopo la tripla di Varadi (55-78). Sassari però torna a stringere le maglie in difesa e incrementa nuovamente il gap concedendo agli avversari solo 5 punti agli avversari negli ultimi 7′. La Dinamo dal canto suo, con Polonara e Thomas regala spettacolo con numerose alley-oop e chiude il match sul definitivo 60-92.

Falco Vulcano: Kucsora 3, Pustahvar 11, Reddic 14, Toth 8, Varadi 10, Biro 14, Curry NE, Hodi 0, Kormendi NE, Norfleet NE, Veraszto NE

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Smith 7, Bamforth 14, Pierre 15, Polonara 15, Thomas 10, Cooley 7, Magro 2, Devecchi NE, Gentile 8, Spissu 12, Parodi 2

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.