La Leonis soffre ma la spunta nel finale contro un’Agrigento mai doma

Serie A2 Recap

LEONIS ROMA 84 – FORTITUDO AGRIGENTO 78

(23-20; 18-20; 18-16; 25-22 )

Match molto combattuto quello andato in scena tra la Leonis Roma e la Fortitudo Agrigento. La Leonis, anche nei momenti di difficoltà, riesce a non permettere la rimonta completa degli ospiti a cui non bastano Cannon e Bell. Ottima prova per Zeisloft e Fall tra le fila dei capitolini che, sul finale, restano lucidi e portano a casa la vittoria.

In avvio di gara, per la Fortitudo Agrigento si mette subito in mostra Cannon. Risponde immediatamente l’ex di turno, Alessandro Piazza, ma Evangelisti è comincia a dare continuità ai suoi per il primo +4. Zeisloft tiene l’Eurobasket in scia, poi i canestri di Fall e Loschi siglano il break di 8-0 che fa rimettere il naso avanti ai capitolini. Guariglia accorcia ma la prima frazione di chiude 23-20. Cannon e Bell pareggiano subito i conti. Zeisloft a segno dai 6,75 ma risponde ancora Evangelisti. Fall comincia a scaldare i motori e mette a segno 2 semiganci che valgono il +6 Leonis. La coppia Usa dei siciliani non lascia sfuggire i padroni di casa che però si affidano ad Amici per firmare il primo +7. La Leonis non riesce a capitalizzare il  fallo antisportivo fischiato ai danni di Piazza, ma anzi, regala alla Fortitudo la possibilità di riavvicinarsi fino al -1 con cui termina la prima metà di gara (41-40).

Fonte: Ufficio Stampa Fortitudo Agrigento

Nella ripresa Zeisloft riarma la sua mano e fa volare i suoi fino sul +8, poi Zilli e Bell sbloccano gli ospiti. Il quarto fallo di Infante e il successivo tecnico fischiato a coach Corbani permettono ad Agrigento di rientrare sul -3 con Ball. Cannon firma la parità ma uno spietato Zeisloft punisce ancora dall’arco per il 59-56 di fine terzo quarto. Fall è scatenato: piazza 7 punti che valgono il +10 Leonis, subito cancellato da Bell e Zilli. Pepe spara dall’arco per il -4 Agrigento ma Amici e Zeisloft piazzano 5 punti pesantissimi. Ambrosin e Cannon si riportano a contatto, poi Bell penetra, siglando il -4 a 1’ dal termine. La Fortitudo non riesce a capitalizzare i possessi che ha e la Leonis allarga il divario con i viaggi in lunetta, vincendo il match 84-78.

TABELLINI:

LEONIS ROMA: Fall 17, Zeisloft 27, Santini n.e., Rocchi n.e., Fanti, Infante 3, Loschi 5, Cicchetti, Amici 16, Piazza 5, Tourè 2, Hollis 9

All. Corbani

FORTITUDO AGRIGENTO: Bell 16, Cannon 18, Evangelisti 13, Cuffaro, Sousa 1, Ambrosin 3, Guariglia 4, Zilli 14, Pepe 9, Fontana

All. Ciani

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.