La “minaccia” di Jimmy Butler a Goran Dragic se non avesse rinnovato con Miami

Home NBA News

Goran Dragic è stato il primissimo giocatore dell’ultima free agency ad accordarsi per il nuovo contratto: un biennale da 37.4 milioni di dollari per restare ai Miami Heat dopo le ultime Finals raggiunte. Il veterano sloveno è stato uno dei migliori giocatori di Miami negli scorsi Playoff, producendo 19.1 punti e 4.4 assist nella postseason, ma infortunandosi poi proprio durante le finali.

La conferma di Dragic è stata quindi forse la mossa più importante della offseason di Miami dopo il rinnovo al massimo salariale di Bam Adebayo. Ma dietro alla decisione dello sloveno, oltre al legame ormai fortissimo con gli Heat, c’è stata anche una “minaccia” da parte di Jimmy Butler, suo grande amico. Lo ha raccontato proprio il leader di Miami in un’intervista combinata a Sports Illustrated.

“Gli ho detto ‘Amico, dobbiamo riprovarci, oppure ti tiro un pugno in testa’” ha raccontato Butler. Aneddoto confermato dallo stesso Dragic, che ha aggiunto anche altre minacce: “Mi ha detto ‘Sarà meglio che rinnovi con gli Heat. Altrimenti, so dove abiti. Ti darò la caccia. E ti picchierò'”.

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.