La Nazionale Italiana vince il XXVIII All Star Game italiano

Home

Italia-All Star Team 59-76

La Nazionale italiana guidata da coach Pianigiani porta a casa il 28° All Star Game disputato in Italia con il punteggio di 76 a 59.
Uno delle più brutte sfide delle stelle di sempre, la testimonianza di ciò è che il punteggio finale è il più basso della storia da quando esiste questa competizione, creando non pochi mugugni tra i tifosi.
La giornata era organizzata nel seguente modo: una partita fra l’All Star Team e la Nazionale italiana con la gara del tiro da tre punti fra il primo e il secondo quarto, la gara delle schiacciate all’intervallo lungo e la sfida fra le famiglie Gentile, Vitali, Cinciarini e Della Valle nell’ultimo break.

Il primo quarto non è dei più entusiasmanti (un po’ come tutta la partita) e si chiude sul punto di 14 a 18 per la squadra azzurra che fa registrare sin da subito un buon Amedeo Della Valle che è in palla e trascina i suoi compagni ad avere questo minibreak di vantaggio. Dall’altra parte Drake Diener italiascalda la mano provando alcune bombe per poi tentare di conquistare la gara del tiro da tre punti.
Nel secondo quarto gli All Stars cercano di mettersi in mostra con un buon Donnell Taylor insieme al classico Drake Diener che è l’unico a distinguersi fra le fila straniere. Nella Nazionale italiana molto positiva la prestazione dei giovani Tessitori e Cervi che danno un briciolo di speranza ad un movimento che sta sempre più peggiorando (e questo ASG ne è la dimostrazione). Il primo tempo si chiude sul punteggio di 36 a 34 per gli stranieri con un buon lavoro del collettivo: Crespi gioca per gran parte del periodo con Brooks da centro e sembra che questa soluzione dia buoni frutti.
Nel secondo tempo la partita diventa vera e sale in cattedra James White che porta un margine di 8 punti fra le due formazioni grazie ad un paio di schiacciate importanti. La partita sembra incanalata verso una vittoria facile da parte della squadra in canotta nera ma non è così perché Della Valle non ci sta a perdere e mette a referto 5 punti consecutivi che riportano la Nazionale a solo un punto di distacco. Anche Polonara si fa vedere davanti al suo pubblico inchiodando alcune schiacciate d’effetto che creano molta contentezza nel pubblico pagante. Il terzo quarto si chiude sul 51 a 58 per gli italiani grazie ad un logo_all_star_game_2014bellissimo buzzer beater da tre punti di Stefano Gentile che dà molta fiducia agli azzurri.
L’ultimo periodo è tutto sbilanciato in favore della nostra Nazionale che dimostra una maggior voglia di vincere la partita con un grandissimo Della Valle da 14 punti e uno Stefano Gentile da 12 dal campo. Nell’ultimo quarto non c’è partita e si gioca solo per lo spettacolo: infatti è stato certamente quello più divertente e che ha regalato maggiori emozioni rispetto agli altri giocati in precedenza. Il match finisce sul punteggio di 59 a 76 per gli azzurrini (vista l’età media di poco più di 22 anni).

Viene nominato MVP per il secondo anno consecutivo Stefano Gentile, back to back per il playmaker che attualmente veste la maglia dell’Acqua VitaSnella Cantù.

Nazionale Italiana

Top scorers: Della Valle 14, Gentile 12, Cervi 10

All Star Team

Top scorers: Taylor 13, White 11

Ecco i vincitori degli eventi che si sono tenuti durante i break:
-Tiro da tre punti: Drake Diener (15 su 15 negli ultimi tre carrelli)
-Gara delle schiacciate: Achille Polonara
-Grundig family: Nando e Stefano Gentile

Nota a margine il simpatico errore, per usare un eufemismo, commesso nel scrivere il cognome di Drake Diener sulla sua Canotta; Dr Diener è diventato per un giorno Dr DEINER, ridiamo per non piangere.

CLICCA QUI per leggere il nostro commento sulla bassa qualità dell’evento.

Dr Deiner
Dr Deiner

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.